Cronaca
Universita'

L’Insubria si prepara al nuovo anno accademico: giornata informativa e via alle immatricolazioni

L’offerta formativa dell’Università dell’Insubria si compone di tre corsi magistrali a ciclo unico, ventidue corsi di laurea triennali e tredici magistrali.

L’Insubria si prepara al nuovo anno accademico: giornata informativa e via alle immatricolazioni
Cronaca 10 Luglio 2022 ore 09:20

All’Università dell’Insubria si avvicina la data di apertura delle immatricolazioni, giovedì 14 luglio. E l’ateneo propone una giornata informativa dedicata agli ultimi dubbi martedì 12 luglio dalle ore 9.30 alle 12.30 nella sede di via Monte Generoso 71 a Varese, nel Chiostro di Sant’Abbondio e in via Valleggio 11 a Como; https://www.uninsubria.it/giornata-informativa-12luglio.

L'Insubria pronta per il nuovo anno accademico

Ogni corso di laurea avrà il suo stand dedicato con materiale informativo, ma soprattutto con docenti e ricercatori a disposizione delle future matricole. Il personale degli uffici Orientamento, Diritto allo studio e Segreteria studenti sarà presente per spiegare tutto su tasse, agevolazioni, servizi, borse, modalità di iscrizione e dare indicazioni sui corsi di preparazione ai test di ingresso; sarà anche possibile richiedere colloqui individuali.

Studiare all’Insubria costa da zero a 3800 euro, più la tassa di iscrizione che è per tutti 156 euro. Chi ha un Isee al di sotto dei 22mila euro non paga nulla, poi ci sono varie fasce, per esempio: a 25mila euro di Isee si paga 210 euro, a 30mila si paga 960 euro, fino all’importo massimo di 3800 euro per chi supera i 70mila euro di Isee. Inoltre, all’Insubria tutti gli studenti idonei, con i requisiti di reddito, ottengono la borsa di studio: i contributi sono erogati da Regione Lombardia, ma l’ateneo stanzia fondi propri per garantire che siano soddisfatte tutte le richieste.

Ciascuno può calcolare in anticipo le tasse che pagherà grazie al simulatore a disposizione nella pagina del diritto allo studio: https://www.uninsubria.it/la-didattica/diritto-allo-studio/contribuzione-studentesca.

Ecco l'offerta formativa

L’offerta formativa dell’Università dell’Insubria si compone di tre corsi magistrali a ciclo unico, ventidue corsi di laurea triennali e tredici magistrali. Due le principali novità quest’anno: a Varese Economia e management, a numero chiuso, diventa Economia e management dell’innovazione e della sostenibilità, a Como nasce la laurea magistrale in Hospitality for sustainable tourism development, corso completamente in lingua inglese e sviluppato in sinergia con il territorio che si propone di formare i tourism manager del futuro.

Punto di forza dell’Università dell’Insubria è l’inserimento dei laureati nel mondo del lavoro. Il nuovo Rapporto Almalaurea 2022, presentato il 16 giugno, dice che a un anno dal conseguimento del titolo il 79,7% dei laureati triennali Insubria ha un lavoro ben retribuito: un dato che migliora del 4,6% la performance dello scorso anno e che è superiore del 5,2% alla media nazionale. Ancora meglio per i laureati magistrali Insubria: sempre a un anno dal titolo, il tasso di occupazione è dell’87,4%, più 9,9 rispetto al 2021, più 12,8 sulla media nazionale, con stipendi di 1702 euro mensili contro il trend nazionale di 1407 euro.

Dal 14 via alle immatricolazioni

Il 14 luglio si aprono anche le iscrizioni ai precorsi, http://www.uninsubria.it/precorsi: i futuri studenti vi possono accedere subito dopo l’immatricolazione, per prepararsi all’inizio delle lezioni. «Un’iniziativa sempre molto apprezzata – spiega la delegata all’Orientamento Michela Prest –. Il sondaggio sullo scorso anno ci dice che l’88% degli intervistati ha risposto che il precorso è stato utile ai fini della propria carriera universitaria, il 76% ha affermato che grazie ai precorsi è riuscito ad acquisire conoscenze che non aveva in precedenza e il 91% lo consiglierebbe agli studenti che stanno per immatricolarsi».

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter
Necrologie