cordoglio nel calcio femminile

Lutto alla Como Women: è morto il coordinatore delle giovanili Italo Presutti

L'allenatore comasco è mancato a soli 61 anni.

Lutto alla Como Women: è morto il coordinatore delle giovanili Italo Presutti
Cronaca Como città, 06 Febbraio 2021 ore 09:19

Lutto alla Como Women: è morto il coordinatore delle giovanili Italo Presutti.

Lutto alla Como Women: è morto il coordinatore delle giovanili Italo Presutti

Un grande dolore ha colpito la Como Women e tutto il mondo del calcio femminile comasco. E' mancato infatti a soli 61 anni il coordinatore delle giovanili della società comasca, Italo Presutti, residente a Vedano Olona ma sempre in campo con le sue ragazze. Ad annunciarlo è la stessa società sportiva comasca: "La società Como Women annuncia con grande dolore la scomparsa del caro Italo Presutti, coordinatore del settore giovanile, figura di riferimento per il calcio femminile comasco, uomo gentile, generoso e affidabile, esempio di professionalità ed emblema di passione vera per il calcio. Consci che non ci siano parole in grado di alleviare la sofferenza per questa tragica scomparsa, Presidente, direttivo, staff, allenatori, genitori e calciatrici si stringono con grande affetto alla famiglia Presutti. Ciao Italo, vivrai per sempre nei nostri cuori".

Duramente colpito dalla perdita di un amico e collaboratore è anche il presidente della Como Women Stefano Verga: "Profondamente addolorato esprimo le mie più sentite condoglianze alla famiglia Presutti per la perdita del caro Italo. Sicuro di esprimere il dolore di tutte le ragazze che rappresento non posso che ringraziarti per tutto quanto hai dedicato a noi e al calcio femminile. Ti porterò sempre nel mio cuore".

Ben prima che il calcio femminile diventasse di moda grazie agli ultimi mondiali, Presutti ha creduto in questo sport. E' stato tra coloro che ha concretamente fatto nascere e crescere il calcio femminile comasco con la storica Como2000, oggi Como Women. Durante un'intervista sul nostro settimanale cartaceo, ComoZero, raccontava la sua grande passione: "Le bambine e le ragazze che scelgono di giocare a calcio lo fanno per vera e propria passione. Non importa se piove o nevica, loro non mancano mai agli allenamenti e ci mettono un impegno incredibile. E questa è una grande soddisfazione per gli allenatori. Inoltre non possiamo che ringraziare i loro genitori che spesso compiono grandi sacrifici per permettere alle ragazze di allenarsi: le nostre calciatrici arrivano anche da lontano".

Necrologie