Cronaca
L'incidente

Marianese ubriaca al volante si schianta contro un palo: all'alcoltest il marito chiede di soffiare al suo posto

Dopo aver declinato l'offerta, i Carabinieri hanno constatato che la donna è risultata positiva ad entrambe le prove con un tasso superiore a g/l 1,3.

Marianese ubriaca al volante si schianta contro un palo: all'alcoltest il marito chiede di soffiare al suo posto
Cronaca Marianese, 27 Ottobre 2022 ore 09:25

Una richiesta bizzarra e inaspettata quella che i Carabinieri di Seregno si sono sentiti fare questa notte, giovedì 27 ottobre 2022: una donna residente a Mariano Comense stava guidando sotto l'effetto dell'alcool quando si è schiantata contro un palo della luce, all'arrivo dei Carabinieri il marito ha proposto agli agenti di sostituirsi alla moglie e di effettuare lui il test all'etilometro.

Marianese ubriaca al volante si schianta contro un palo: all'alcoltest il marito chiede di soffiare al suo posto

L'incidente è avvenuto a Giussano, all'incrocio tra via Pietro Nenni e via Prealpi. Una ragazza di 28 anni era alla guida di una Smart Fortwo, seduta di fianco a lei sul sedile del passeggero anche un'amica di 21 anni. Nell'affrontare la rotonda la donna ha prima impattato contro la cartellonistica stradale per poi fermare la sua corsa contro un palo dell'illuminazione pubblica.

Sul posto sono intervenute immediatamente le Forze dell'ordine, ma anche i soccorritori del 118. Dopo aver appurato che le ragazze stavano bene i Carabinieri di Seregno hanno chiesto alla ragazza di sottoporti all'alcoltest. A quel punto è intervenuto il marito della donna che, arrivato in seguito all'incidente e conscio che la coniuge sarebbe risultata positiva al test, si è offerto di poterlo fare al suo posto. Naturalmente i Carabinieri hanno declinato l'offerta e hanno proseguito effettuando il test alla marianese di 28 anni.

La donna è infatti risultata positiva ad entrambe le prove con un tasso superiore a g/l 1,3. Denunciata per guida in stato d'ebbrezza, la 28enne ha visto anche il ritiro della sua patente di guida.

Entrambe le ragazze sono state poi visitate in via precauzionale al pronto soccorso dell’ospedale di Carate Brianza.

Il luogo dell'incidente

Seguici sui nostri canali
Necrologie