Circolare inviata al Prefetto di Como

Mascherina obbligatoria anche per chi fa attività motoria all’aperto

La precisazione dal Ministro dell'Interno con una circolare inviata ai Prefetti che chiarisce i limiti del decreto legge del 7 ottobre

Mascherina obbligatoria anche per chi fa attività motoria all’aperto
Como città, 11 Ottobre 2020 ore 18:11

Mascherina obbligatoria anche per chi fa attività motoria. La precisazione, in merito all’obbligatorietà di utilizzare sistemi di protezione individuale all’aperto per contenere la diffusione del Covid, arriva dal Ministero dell’Interno. Questo significa che chi esce per andare in bicicletta o a fare una passeggiata dovrà indossare la mascherina.

Mascherina obbligatoria anche per chi fa attività motoria

Il Ministro dell’Interno con una circolare firmata nella serata di sabato dal capo di Gabinetto Bruno Frattasi ha chiarito alcuni aspetti del decreto legge approvato il 7 ottobre scorso spiegando che anche chi fa attività all’aperto dovrà indossare obbligatoriamente la mascherina. “Tale misura di profilassi, in forza dell’art. 5 del predetto decreto-legge, trova applicazione immediata (ancorchè non oltre il 15 ottobre 2020) e generalizzata, sia pure con alcuni casi di esclusione relativi a: soggetti che stanno svolgendo attività sportiva; bambini di età inferiore a sei anni; soggetti con patologie o disabilità incompatibili con l’uso della mascherina, nonché coloro che per interagire con i predetti versino nella stessa incompatibilità – si legge nella Circolare del Ministero dell’Interno –  Ciò premesso, appare opportuno fornire al riguardo alcuni chiarimenti in merito ai profili più strettamente inerenti ai controlli amministrativi sulla corretta osservanza del quadro regolatorio, statale e regionale. La disposizione in commento esenta dall’obbligo di utilizzo del dispositivo solo coloro che abbiano in corso l’attività sportiva e non quella motoria, non esonerata, invece, dall’obbligo in questione“.

 

Secondo la definizione del ministero della Salute l’attività motoria riguarda “qualunque movimento determinato dal sistema muscolo-scheletrico che si traduce in un dispendio energetico superiore a quello delle condizioni di riposo”. L”attività sportiva invece  “comprende situazioni competitive strutturate e sottoposte a regole ben precise”.

Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia