Cronaca
La manifestazione

Meeting Cinemadamare a Como

Per il secondo anno consecutivo, la manifestazione è in città grazie al contributo della “Fondazione Comasca”.

Meeting Cinemadamare a Como
Cronaca Como città, 19 Agosto 2022 ore 16:53

Meeting Cinemadamare a Como.

Meeting Cinemadamare a Como

Per il secondo anno consecutivo, Cinemadamare approda nella città di Como grazie al contributo della “Fondazione Comasca”. Oltre tre mesi di Campus per un viaggio in lungo e in largo per l’Italia di 7500 km, con 220 Film maker da oltre 40 paesi, con tappe in 8 regioni dalla Lombardia alla Sicilia: sono i numeri della ventesima edizione di Cinemadamare, il più grande raduno internazionale di giovani cineasti, che dal 2003 si danno appuntamento in Italia per girare film lungo tutto lo Stivale in compagnia e con la collaborazione dei loro colleghi e coetanei italiani.

L'edizione 2022

La più grande Manifestazione di Film makers al mondo, arrivata alla ventesima edizione, ritorna nella città di Como, dove - con 60 film maker provenienti da oltre 40 paesi di tutti i continenti - darà vita ad un immenso set a cielo aperto: dal 18 di Agosto al 24 Agosto 2022. Dall’ 11 giugno al 16 settembre la Carovana di Cinemadamare, che è partita appunto l’11 giugno da Roma, si ferma ogni settimana, in una città diversa, da Milano a Pisa, da Como a Sepino in Molise, fino a Castellammare del Golfo in Sicilia e a Villanova Monteleone in Sardegna (un tour, insomma, in 8 regioni).Como ha già regalato delle grandissime emozioni a Cinemadamare e i giovani cineasti italiani e stranieri vi soggiorneranno per una settimana per la decima tappa di Cinemadamare 2022. Tutto questo grazie al contributo della “Fondazione Comasca” che agisce a sostegno del Campus Itinerante. I filmmaker italiani e stranieri, infatti, avranno una settimana di tempo per inventare e scrivere le loro storie, cercare le location e girare le scene, in modo da concludere le loro opere per l’ultima sera, mercoledì 24 agosto, quando tutti i cortometraggi prodotti verranno immediatamente proiettati piazza pubblica a Como, durante la Weekly Competition. La presentazione alla stampa e a tutti gli addetti ai lavori si è tenuta presso l’Oratorio Sant’Antonio, Via Fratelli Rosselli, 12.

Le proiezioni

Saranno oltretutto allestite 2 serate di proiezione di film professionali gestite e allestite dallo Staff di Cinemadamare, rendendo la settimana di Como pregna di eventi e valore culturale “L’iniziativa di Cinemadamare è una delle più interessanti e innovative che Como abbia mai ospitato e siamo ben felici di poter ospitare di nuovo tutti questi giovani artisti provenienti da ogni parte del mondo” è questo il pensiero di Alessio Sala Tenna della Fondazione Comasca. “Come Fondazione Comasca, siamo estremamente orgogliosi di essere fautori di tale progetto e non vediamo l’ora di vedere cosa hanno in serbo per noi quest’anno i cineasti italiani e stranieri di Cinemadamare”. La bellezza lagunare della città non ha lasciato indifferenti i giovani cineasti italiani e stranieri: “Como mi è fin da subito sembrata una città molto particolare e stimolante”. Afferma in maniera decisa Ernesto Campoy, regista e scrittore dal Messico. “I paesaggi naturali che la città offre sono di grandissima ispirazione e interesse. Sono estremamente curioso circa come si svilupperà il lavoro in questa settimana e cosa saremo in grado di produrre”. Piena di energia è invece Patricia Wakim, proveniente dal Libano: "Sono solo da pochi giorni a Cinemadamare, ma sono già stata coinvolta in innumerevoli progetti e anche a me sta aumentando la voglia di girare il mio cortometraggio. Penso che Como sia un ottimo luogo dove poter sviluppare e far nascere la mia idea. Sono convinta che l’aiuto di miei colleghi italiani e stranieri sarà fondamentale nella realizzazione del mio progetto”. “Per me è un sogno essere di nuovo qui in Italia, mi sono preparato in questi mesi proprio per sfruttare al massimo delle possibilità questa esperienza.” È irrefrenabile l’entusiasmo di Cristopher De La Cruz, attore dagli Stati Uniti. “È il mio secondo anno qui a Cinemadamare, ma questo paese mi fa innamorare ogni giorno di più. Sono sicuro che la settimana di Como sarà estremamente proficua e non vedo l’ora di vedere quali cortometraggi mi proporranno i miei colleghi italiani e stranieri.”

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter
Necrologie