Mense Como Locatelli: "Basta pensare solo alla distanza dal punto di cottura"

Dalle minoranze attaccano il bando ma l'assessore Amelia Locatelli replica: "Non c'è solo la distanza dal punto di cottura".

Mense Como Locatelli: "Basta pensare solo alla distanza dal punto di cottura"
Como città, 10 Luglio 2018 ore 15:30

Mense Como: il caso del bando per l'esternalizzazione del servizio di ristorazione scolastica approda tra i banchi del Consiglio comunale. Dalle minoranza attaccano ma l'assessore alle Politiche educative Amelia Locatelli risponde a tono.

Mense Como: "Basta con questi 40 minuti"

Non ci sta l'assessore Amelia Locatelli alle accuse che le vengono fatte dalle minoranze. Sia il consigliere Maurizio Traglio di Svolta civica che la dem Patrizia Lissi non sono andati per il sottile. "Mi sembra che la territorialità sia stata considerata un elemento accessorio del bando indetto dal Comune - ha attaccato Traglio - Vorrei sapere qual è il punteggio, il peso, che avete dato a questa caratteristica quando avete valutato le offerte". Commenti che ruotano attorno al fatto che l'azienda che ha presentato la migliore offerta ha il centro di cottura più vicino a Como a Garbagnate Milanese: 37 km e circa 40 minuti di strada che proprio non piacciono alle minoranze.

Ha deciso quindi di fare un accorato intervento l'assessore alla partita che ha esordito con un "Basta con questi 40 minuti di tragitto. Tutta questa polemica sulla distanza rischia di spostare l'attenzione dalle cose importanti". Quindi ha proseguito rispondendo al consigliere Traglio: "La territorialità di cui si parlava nel bando era quella degli alimenti proposti, non del punto di cottura. E infatti Euroristorazione (l'azienda in questione, ndr) garantisce il 100% del cibo biologico". Poi aggiunge: "Diminuendo ulteriormente la distanza massima prevista nel bando potevamo diventare 'conniventi' perché ci sarebbe stata una sola azienda sul territorio capace di rispondere a questa esigenza. Credo che in questa partita sia più importante sostenere l'aspetto culturale e informativo affinché l'alimentazione venga presa in considerazione nei suoi aspetti più importanti. Dobbiamo fare una rivoluzione culturale sul tema alimentare e puntare l'attenzione su livelli più alti dei minuti di percorso per consegnare il cibo".

TORNA ALLA HOME E GUARDA TUTTE LE ALTRE NOTIZIE IN MENU

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter
Necrologie