Cronaca
Intervento provvidenziale

Minaccia di suicidarsi buttandosi dal battello: salvata della Polizia

A chiamare la Questura era stato il marito.

Minaccia di suicidarsi buttandosi dal battello: salvata della Polizia
Cronaca Como città, 05 Agosto 2022 ore 11:44

Durante la mattinata di mercoledì 3 agosto, la sala Operativa della Questura ha ricevuto una chiamata da un uomo, il quale riferiva che la moglie aveva intenti suicidi e si trovava su un battello, sulle acque del Lago di Como, dal quale minacciava di buttarsi.

Minaccia di suicidarsi buttandosi dal battello: salvata della Polizia

Immediatamente è stata allertata la pattuglia della Squadra Nautica della Polizia di Stato, in servizio di vigilanza lacustre, che ha subito rintracciato il battello in questione ponendosi all’inseguimento dello stesso, sulla tratta Como-Torno all’altezza di Cernobbio. I poliziotti, accortisi che il comandante non rallentava, hanno deciso di avvicinare l’imbarcazione e, con estrema perizia nell’attuazione delle tecniche operative proprie del personale imbarcato, hanno eseguito una delicata operazione di abbordaggio che ha permesso agli operatori di salire a bordo del natante.

Senza indugio i poliziotti si sono messi alla ricerca della donna che è stata rintracciata dopo pochissimi istanti a poppa del battello. La stessa, in forte stato confusionale e in preda ad un pianto disperato, si trovava in corrispondenza del corrimano, in procinto di gettarsi nelle acque del lago. Gli operatori, anche con un’articolata opera di mediazione, peraltro difficoltosa a causa delle barriere linguistiche in quanto cittadina straniera, hanno calmato la donna allontanandola dal corrimano e impedendo l’insano gesto. Posta in condizioni di sicurezza la malcapitata è stata fatta sbarcare al pontile di Cernobbio e trasportata al Sant’Anna per le cure del caso.

(Foto archivio)

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter
Necrologie