E' morto il Cardinale Tettamanzi: fu arcivescovo di Milano dal 2002 al 2011

Dopo l'aggravarsi della sue condizioni, è morto il Cardinale Tettamanzi, i cui genitori erano originari di Arosio. Fu arcivescovo di Milano.

E' morto il Cardinale Tettamanzi: fu arcivescovo di Milano dal 2002 al 2011
Cronaca 05 Agosto 2017 ore 11:52

Ieri avevamo dato notizia dell'aggravarsi delle condizioni di salute dell'arcivescovo emerito di Milano, il Cardinale Tettamanzi. Oggi è sopraggiunta la comunicazione della morte, questa mattina, di Dionigi Tettamanzi.

Da oggi stesso fino a lunedì alle ore 12 sarà aperta la camera ardente presso la cappella di Villa Sacro Cuore di Triuggio. Sarà possibile a tutti rendere omaggio alla salma del Cardinale e raccogliersi in preghiera. Lunedì 7 agosto poi la salma verrà trasferita in Duomo a Milano dove dalle ore 16 e fino alle ore 22 sarà possibile sostare per la preghiera davanti alla bara chiusa. Alle 17.30 in Duomo verrà celebrata la Messa di suffragio da monsignor Gianantonio Borgonovo, Arciprete del Duomo. Alle 18.30 il cardinale Angelo Scola presiederà in Duomo la recita del Rosario.

I funerali verranno celebrati in Duomo a Milano martedì 8 agosto alle ore 11.Al termine della celebrazione, il Cardinale verrà sepolto in Duomo, sul lato destro della cattedrale, ai piedi dell’altare Virgo Potens dove è presente anche l’urna del beato cardinale Schuster.

E' morto il Cardinale Tettamanzi: aveva 83 anni

Si è spento questa mattina Dionigi Tettamanzi, arcivescovo di Milano dal 2002 al 2011. Da tempo, per via delle sue precarie condizioni di salute, era assistito presso Villa Sacro Cuore di Triuggio.

Nato nel 1934 a Renate, era il primo di tre figli della coppia di Arosio Egidio Tettamanzi e Giuditta Ciceri. Ad undici anni, nel 1945, era entrato in seminario, per poi essere ordinato presbitero il 28 giugno 1957, all'età di 23 anni, dall'allora arcivescovo di Milano Giovanni Battista Montini (futuro cardinale e poi papa Paolo VI). Era stato arcivescovo a Arcidiocesi di Ancona-Osimo (1989-1991), a Genova, e poi a Milano (2002-2011).

Necrologie