Menu
Cerca

Mozzate, cane ucciso da una polpetta avvelenata

Un polpetta avvelenata era stata confezionata appositamente e posizionata nella zona verde della frazione San Martino.

Mozzate, cane ucciso da una polpetta avvelenata
Cronaca 05 Giugno 2017 ore 07:30

Una lametta da barbiere, piccole ossa e topicida. Questo il contenuto di una polpetta avvelenata che giovedì scorso ha ucciso un cane a Mozzate. Il tutto è accaduto al parcheggio della scuola materna Giussani, nella frazione di San Martino. L'animale non sarebbe il primo cane ucciso con questa modalità.

Cane ucciso da un bocconcino avvelenato al parco

A dare il triste annuncio ai concittadini è stata la proprietaria del cane ucciso da un bocconcino avvelenato. Il fatto infatti si consumato in un luogo pubblico, nell'area verde vicino alla scuola materna Giussani. Una zona dove la padrona del cane ucciso, come molti altri residenti della zona, portano i propri amici a quattro zampe a camminare. Stupito ed estremamente perplesso per l'accaduto anche il veterinario che ha cercato, invano, di salvare la vita all'animale. Da quanto riporta la padrona infatti lo specialista avrebbe affermato che chi ha confezionato la polpetta avvelenata si sarebbe impegnato molto per assicurarsi che l'animale morisse.

"Spero, non essendo la prima volta che succede in paese, che il colpevole venga trovato" ha affermato la padrona che per un gesto sadico e di cattivo gusto ha perso il proprio animale domestico.

Potete trovare la notizia completa su La Settimana del 2 giugno 2017.
Necrologie