Fondazione comasca e banco di solidarietà

Nasce il Fondo povertà per donare la spesa in maniera smart: ecco come supportare le tante famiglie in crisi

Tra ottobre e novembre, il Banco di solidarietà di Como ha seguito 20 famiglie in più rispetto al solito.

Nasce il Fondo povertà per donare la spesa in maniera smart: ecco come supportare le tante famiglie in crisi
Cronaca Como città, 17 Dicembre 2020 ore 12:45

Il Covid non solo ha aumentato la povertà, mettendo in difficoltà tante famiglie comasche (e non solo), ma ha anche reso più difficile la raccolta per le collette alimentari, solitamente fatta in scuole, supermercati e parrocchie. Per far fronte a questo problema Fondazione Provinciale della Comunità Comasca e il Banco di Solidarietà di Como hanno deciso di aprire un Fondo povertà che sosterrà l’iniziativa Donalaspesa Smart.

Nasce il Fondo povertà per donare la spesa in maniera smart

“Ci sono famiglie che fino a ieri riuscivano ad arrivare “alla fine del mese” ma ora sono in difficoltà, ci sono altre famiglie che invece in difficoltà lo erano già prima e ora vedono la situazione aggravarsi. Ci sono persone che non hanno soldi per fare la spesa e nutrire la propria famiglia. Perché il Paese e la nostra comunità ripartano, occorre che insieme ci attiviamo e ci prendiamo un impegno, anche minimo, simbolico, a favore della ripartenza di tutti. E questo può riguardare proprio l’aiutare una famiglia che non riesce attualmente a sostenersi”.

Povertà in crescita sul territorio

“La Fondazione si occupa molto dei problemi di povertà che si stanno diffondendo, il Covid ha fatto scivolare molte persone nella povertà, anche tra coloro che prima conducevano una vita normale. In difficoltà ci sono non solo famiglie straniere, ma anche tanti italiani che faticano a fare la spesa. La povertà è diffusa in un modo che non ci immaginiamo nemmeno”, ha esordito il presidente della Fondazione Provinciale Comasca, Martino Verga nel corso della conferenza che si è tenuta nella mattinata di oggi, giovedì 17 dicembre 2020. Un dato a testimonianza di quanto detto: tra ottobre e novembre, il Banco di solidarietà di Como ha seguito 20 famiglie in più rispetto alle 400 solitamente supportate.

Le storie di chi sta vivendo mesi particolarmente difficili, sono tante. La presidente del Banco di Solidarietà di Como, Sonia Bianchi ha raccontato di un muratore di 60 anni che a febbraio ha perso il lavoro. “Nei giorni scorsi gli abbiamo consegnato il pacco e insieme a quello anche un piccolo regalo di Natale, una sciarpa e un cappello. Ieri ha scritto un messaggio ringraziandoci e spiegandoci che si è emozionato nel vedere questo regalo. Questa è la testimonianza che c’è anche un bisogno affettivo”.

Ecco come supportare le tante famiglie in crisi

E’ possibile:

donare sul portale bdscomo.it/donaora;

donare sul portale dona.fondazione-comasca.it/donalaspesa tramite carta di credito/debito, paypal, stripe, satispay;

donare tramite bonifico bancario:
INTESTATARIO: Fondazione Provinciale della Comunità Comasca onlus
CAUSALE: donazione spesa smart (o dona la spesa smart)
IBAN: IT96U0843010900000000260290 – BCC CANTU’.

Attraverso il Fondo povertà verranno raccolti i soldi necessari per completare i pacchi che ogni mese vengono forniti ai bisognosi.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Curiosità