l'annuncio

Nasce il Villa Olmo Festival: 45 giorni di spettacoli no-stop con il Sociale e tutte le realtà che vorranno partecipare

Aperto il bando multimisura che permetterà alle associazioni culturale di proporre i propri spettacoli per il finanziamento.

Nasce il Villa Olmo Festival: 45 giorni di spettacoli no-stop con il Sociale e tutte le realtà che vorranno partecipare
Cronaca Como città, 29 Aprile 2021 ore 17:23

E' stato presentato questa mattina, giovedì 29 aprile 2021, in Comune a Como l'evento principe dell'estate comasca: la prima edizione del Villa Olmo Festival che vuole essere un maxi contenitore di eventi proposti dalle realtà culturali e sportive del territorio. Una a fianco all'altra c'erano l'assessore alla Cultura Livia Cioffi e la responsabile dei progetti speciali del teatro Sociale, nonché consigliera comunale d'opposizione, Barbara Minghetti. Con loro il sindaco Mario Landriscina e l'assessore allo Sport Marco Galli.

Nasce il Villa Olmo Festival

"Dal 30 giugno al 15 agosto 2021 la villa e il suo parco ospiteranno una manifestazione fortemente voluta dal Comune di Como, realizzata in collaborazione con il Teatro Sociale di Como / AsLiCo, partner principale del progetto, e con il coinvolgimento delle realtà culturali più significative e attive sul territorio - ha spiegato l'assessore Cioffi - che per la prima volta sono chiamate a condividere una sede, un piano di rilancio, un progetto per amplificare e armonizzare la risonanza di manifestazioni storiche e altre di nuova genesi. Villa Olmo, luogo simbolo del Lario, per storia, bellezza, architettura, per otto settimane consecutive, 45 giorni, nelle diverse aree del parco e della villa sarà vissuta in ogni ora del giorno e della sera con un ricco calendario di appuntamenti".

"E' un onore che il Comune abbia deciso di fare questo importante investimento per fare ripartire la cultura -  ha commentato Minghetti - Abbiamo sempre pensato Villa Olmo come polo culturale della città, uno spazio all'aperto che può essere vissuto in ogni momento della giornata. Per questo il Sociale si é subito messo a disposizione, é un atto di coraggio. Siamo molto felici di partecipare a questi 45 giorni con il programma del Festival Como Città della Musica che per quest'anno si trasferisce interamente a Villa Olmo".

Ad aprire le danze il 30 giugno sarà la XIV edizione del Festival Como Città della Musica con un balletto, Pièces Courtes, in prima assoluta in Italia, a cura del Béjart Ballet di Losanna. Lo spettacolo è strutturato in cinque quadri in cui le coreografie di Maurice Béjart si staglieranno su musiche tratte ora da Verdi, Bach, Brel e Chopin. Il resto del programma verrà presentato tra la fine di maggio e l'inizio di giugno: il Comune infatti ha aperto il bando Multimisura per le associazioni culturali che vorranno partecipare con le proprie iniziative ad arricchire il cartellone del Villa Olmo Festival. "Investiamo in questo senso circa 200mila euro oltre ai 40mila per sostenere Aslico" ha spiegato l'assessore Cioffi.

"Sono molto soddisfatto - ha dichiarato il sindaco Landriscina - Quando abbiamo cominciato a parlare di questa iniziativa, io ho posto qualche condizione. Era necessario cercare di fare sistema a livello culturale tra i soggetti più importanti e quelli che hanno bisogno di sostegno e visibilità per costruire un fil rouge tra i tanti eventi della città. Ho molto apprezzato che il Sociale, soggetto culturale più importante della nostra città, si sia messo a disposizione. Inoltre stiamo lavorando con il Canton Ticino e la provincia di Varese, oltre che con l'Estate Sforzesca di Milano. Oggi proponiamo uno stile diverso di fare cultura: chi ha più muscoli e fasto deve trainare gli altri: facciamo una scommessa per riaprirci al mondo e per dare forza ai nostri operatori della cultura perché se lo meritano".

Necrologie