Cronaca

Molteni sulla ‘ndrangheta a Cantù: "Ecco cosa chiederò al ministro dell'Interno"

"Fiducia totale a forze dell'ordine e inquirenti" ha commentato Molteni.

Molteni sulla ‘ndrangheta a Cantù: "Ecco cosa chiederò al ministro dell'Interno"
Cronaca Canturino, 27 Settembre 2017 ore 11:40

"Sono molto preoccupato per le notizie che stanno investendo in queste ore la nostra comunità canturina". Queste le parole con cui l'onorevole Nicola Molteni ha aperto un lungo post condiviso sui social network commentando le notizie sulla ‘ndrangheta a Cantù.

‘Ndrangheta a Cantù: il commento di Molteni

"L'infiltrazione della criminalità organizzata ha toccato gravemente anche il nostro territorio. La risposta delle forze dell'ordine e degli inquirenti per il ripristino della LEGALITÀ è stata IMPORTANTE IMMEDIATA E DETERMINATA. A loro fiducia e sostegno TOTALE. La comunità canturina è e rimane una comunità PULITA e ONESTA con valori e principi SANI tipici di una realtà laboriosa e ben ancorati a una tradizione fatta di lavoro, serietà, dedizione,impegno e sacrificio, sentimenti che nessuno può mettere in discussione" ha spiegato.

La richiesta al ministro

"Ora, - chiude nel rispetto dell'attività degli inquirenti, serve unità e una lotta comune "istituzionale, civica e di sicurezza" per estirpare il cancro sociale dell'inquinamento della CRIMINALITÀ ORGANIZZATA nella difesa e nella salvaguardia del buon nome della città di Cantù. Provvederò a investire nelle prossime ore la Commissione Antimafia dei gravi fatti che hanno toccato la nostra terra e il ministro dell'Interno per potenziare i presidi di sicurezza e legalità".

Seguici sui nostri canali
Necrologie