Noel, la gatta trovata in un tombino a Natale sta molto male

Noel, la gatta trovata in un tombino a Natale sta molto male
24 Gennaio 2019 ore 14:47

“Noel è ricoverata ricoverata in gravi condizioni per parvovirosi. Io non mi do pace.  Forza Piccola”. E’ lo straziante messaggio di Monica Asero, gattara che a Mariano Comense segue diverse colonie feline.

Noel, la gatta trovata in un tombino a Natale sta molto male

Il 25 dicembre, il giorno di Natale, una donna aveva trovato una gattina in un tombino, all’interno di una ditta dismessa a Mariano Comense. Il nome della donna è Monica Asero, aveva recuperato l’animale, e aveva dato lui la possibilità di vivere una vita felice in una casa. La gattina è stata chiamata Noel. All’epoca del nostro appello per trovarle una famiglia adottiva aveva tre mesi. Oggi sta molto male.

La gastrointerite per un gattino può essere fatale

Le è stata diagnosticata la panleucopenia felina, detta anche parvovirosi del gatto. Si tratta di una delle malattie infettive per cui normalmente si vaccina il gatto. Il parvovirus del gatto, che provoca la gastroenterite nel gatto o gastroenterite infettiva, che può essere particolarmente dannosa, fino ad essere mortale per il gatto.

E’ quindi il caso di approfondire l’argomento

Iniziamo conoscendo meglio il patogeno: la gastroenterite del gatto è causata dal parvovirus del gatto, specifica necessaria perché esiste anche il parvovirus del cane. Comunque, il parvovirus del gatto non passa al cane e viceversa, né nessuno dei due può passare all’uomo. Il nome, parvo-, deriva da piccolo, infatti è uno dei virus più piccoli di tutti, visto al microscopio.

Il problema principale della gastroenterite dei gatti è che il parvovirus del gatto resiste a lungo nell’ambiente, addirittura sembra che possa arrivare a resistere un anno, e si conserva bene alle basse temperature.

Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Curiosità
ANCI Lombardia