la protesta

Nomina provveditore di Como, i sindacati insorgono: “Ritardo inammissibile”

Due mesi senza un sostituto.

Nomina provveditore di Como, i sindacati insorgono: “Ritardo inammissibile”
Como città, 24 Ottobre 2020 ore 09:39

Dall’inizio di settembre, Como è senza un provveditore.

Nomina provveditore di Como, i sindacati insorgono: “Ritardo inammissibile”

In questi due mesi, non si è ancora trovato un sostituto per Roberto Proietto. Per questo, i sindacati della scuola Flc Cgil, Cisl scuola dei Laghi, Uil Scuola, Snals Confsal e Gilda hanno chiesto un incontro urgente all’ufficio scolastico territoriale, anche in video conferenza. “Siamo all’interno di una condizione di emergenza sanitaria nazionale e territoriale – scrivono i sindacati – e in questa fase difficile, c’è la necessità di supportare gli istituti scolastici anche nelle procedure operative. E, per noi, non avere ancora un dirigente dell’ufficio scolastico territoriale di Como, figura fondamentale e punto di riferimento per le scuole è del tutto inammissibile”.

Food delivery
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia