in edicola

Nube densa e odori nauseabondi. La protesta: “Così non si può andare avanti” VIDEO

Succede a Cantù.

Canturino, 21 Novembre 2020 ore 13:39

Un puzzo intenso, a tratti nauseabondo. Al punto da costringere gli inquilini a chiudere tutte le finestre e a ritirare tutta la biancheria stesa sul balcone, per evitare che ne rimanga impregnata. E’ quanto si verifica quotidianamente in via Alciato a Cantù, dove risiede al condominio al civico 22, Franco Poletti. E’ stato lui a segnalare il problema, che ha evidenziato essere legato all’attività di una azienda, ubicata nei pressi del palazzo, dove vive insieme ad altre famiglie.

Nube densa e odori nauseabondi. La protesta: “Così non si può andare avanti”

“Il problema serio è presto detto – ha spiegato – Ogni giorno conviviamo con un fastidio che dipende da un’attività che ha la propria sede proprio nei pressi del mio condominio, il quale ha una altezza di cinque piani. Tutte le mattina siamo letteralmente travolti da una nube densa, che dall’azienda si diffonde per tutta la zona attorno a via Alciato. Non solo è ben visibile, ma il suo odore si sente anche a distanza di centinaia di metri. Emana un puzzo davvero orrendo, nauseabondo”.

Tutti i dettagli sul Giornale di Cantù da sabato 21 novembre 2020 in edicola
DA CELLULARE, SCARICA LA APP DEL GIORNALE PER SFOGLIARE L’EDIZIONE e da Pc clicca qui

Food delivery
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia