Menu
Cerca
al confine di Stato

Nulla da dichiarare al valico di Brogeda per uno svizzero ma nel bagaglio c’erano 120mila franchi

Operazione della Guardia di Finanza e dei funzionari dell'Agenzia Dogane e Monopoli.

Nulla da dichiarare al valico di Brogeda per uno svizzero ma nel bagaglio c’erano 120mila franchi
Cronaca Como città, 29 Marzo 2021 ore 08:19

Nulla da dichiarare al valico di Brogeda per uno svizzero ma nel bagaglio c’erano 120mila franchi.

Nulla da dichiarare al valico di Brogeda per uno svizzero ma nel bagaglio c’erano 120mila franchi

Continua l’attività di vigilanza dei Funzionari ADM della Sezione Operativa Territoriale di Ponte Chiasso e dei militari della Guardia di Finanza del Gruppo di Ponte Chiasso, diretta a contrastare il traffico transfrontaliero di valuta.

Nelle scorse ore, presso il valico autostradale di Como-Brogeda, è stata rinvenuta la somma complessiva di 120.210 franchi svizzeri, pari a 109.282 euro, prevalentemente costituita da banconote da 200 franchi, portata al seguito, nel bagaglio personale, da un cittadino elvetico che aveva dichiarato di non avere con sé denaro contante.

In mancanza delle condizioni per consentire al trasgressore di accedere al beneficio dell’oblazione, si è proceduto, nei termini di legge, a sequestrare il 50% dell’eccedenza, ovvero 57.200 franchi, per un controvalore di 52.000 euro, cui sono state successivamente aggiunte le commissioni per il cambio valuta. Tale somma è trattenuta a garanzia del pagamento della sanzione amministrativa determinabile dal Ministero dell’Economia e delle Finanze in una misura che può andare dal 30% al 50% dell’eccedenza stessa.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Necrologie
Idee & Consigli