Olgiate Comasco

Nuove guarigioni in Casa anziani, diminuiscono i contagi tra i cittadini

Il sindaco: "Un abbraccio ideale a tutti gli ospiti della Rsa e un grandissimo grazie al personale e alla direzione".

Nuove guarigioni in Casa anziani, diminuiscono i contagi tra i cittadini
Cronaca Olgiate, 02 Dicembre 2020 ore 10:42

Nuove guarigioni in Casa anziani a Olgiate Comasco e tra i cittadini cala anche il numero dei positivi al coronavirus.

Nuove guarigioni in casa di riposo

I numeri restano ancora alti, ma la tendenza al ridimensionamento è incoraggiante. Lo attestano i dati riportati dal sindaco Simone Moretti, aggiornati a martedì 1 dicembre. “A Olgiate Comasco negli ultimi dieci giorni ( 21 novembre/1 dicembre) abbiamo avuto degli importanti segnali di guarigione da parte di tanti nostri concittadini anche se purtroppo accompagnati da 2 lutti. La situazione attuale vede questi numeri: + 54 guariti tra i positivi dal 21 novembre ad oggi,  + 22 guariti in Casa di Riposo tra i positivi dal 21 novembre ad oggi, 172 al 30/11 i nostri concittadini attualmente positivi, per lo più curati a casa e con pochi sintomi e con alcuni casi in ospedale”. In particolare,  17 ospiti della Casa anziani attualmente positivi; 9 cittadini in sorveglianza attiva come contatti diretti o indiretti e in attesa del tampone o del suo esito”.

L’abbraccio agli anziani della casa di riposo

“La situazione in casa di riposo è in continuo e netto miglioramento – continua il primo cittadino – Tanto che ad oggi sono 17 (contro i 38 di dieci giorni fa) gli ospiti ancora positivi a fronte di + 22 guariti, fattore questo che ha consentito di poter dividere gli ospiti su più piani in base al grado di diffusione del virus. Olgiate, la comunità tutta e anche la parrocchia sentite le parole del nuovo parroco don Flavio, si stringe idealmente in un abbraccio nei confronti degli ospiti, di tutti gli operatori, del personale medico sanitario che ringraziamo per lo straordinario sforzo di testa e cuore che ha permesso di non abbandonare nessuno, prendendo decisioni forti in mezzo alla tempesta. Dall’istituzione della bolla sanitaria la nostra direzione amministrativa e sanitaria ha fatto un lavoro titanico, facendo gioco di squadra con la Fondazione che gestisce la nostra Rsa  e attivato una strettissima collaborazione con il Comune e le associazioni cittadine per affrontare questa dura sfida di portare al traguardo i nostri nonne e nonni, senza mai far mancare le cura e il coinvolgimento emotivo. L’amministrazione della Fondazione casa di riposo  è in continuo contatto con le  famiglie degli ospiti per qualsiasi comunicazione in merito alle condizioni di salute degli ospiti”.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Curiosità