in città

Parcheggi per residenti a Como: oltre 1500 domande, ora scatta il sorteggio

In Sala Stemmi il 12 ottobre si deciderà chi otterrà l'agevolazione.

Parcheggi per residenti a Como: oltre 1500 domande, ora scatta il sorteggio
Como città, 02 Ottobre 2020 ore 08:40

Sono arrivate a Csu ( Centro Servizi Urbani) di Como circa 1500 domande di residenti che vorrebbero un posto auto agevolato a fronte di una possibilità di erogare non oltre 1400 permessi.

Parcheggi per residenti a Como: oltre 1500 domande, ora scatta il sorteggio

Al 1° ottobre 2020, scadenza per la presentazione delle domande, agli sportelli di Como Servizi Urbani sono arrivate circa 1500 richieste. E’ stato quindi registrato dall’azienda un incremento di domande presentate da cittadini che non avevano mai fatto richieste in merito negli anni precedenti.

Il 12 ottobre alle 10 si svolgerà quindi presso la Sala Stemmi del Comune di Como il sorteggio per l’assegnazione dei posti nelle aree dove la domanda supera l’offerta: la zona 2 (Città Murata) e la zona 3 (area Valduce).

In rispetto alle normative covid l’ingresso al sorteggio sarà contingentato, potranno partecipare solo 30 persone. L’accesso in sala sarà garantito ai primi 30 che si prenoteranno scrivendo a: direzione@csusrl.it.

I residenti che otterranno l’assegnazione del contrassegno per il 2021 riceveranno una comunicazione via mail e una raccomandata con le modalità di pagamento che dovrà essere saldato entro il 15 novembre.

Le domande possono essere presentate in qualsiasi momento dell’anno: se il settore è saturo le richieste si posizionano in coda a quelle pervenute entro l’1 ottobre e ordinate secondo la graduatoria del sorteggio, se nel settore prescelto invece ci sono ancora contrassegni disponibili l’assegnazione è diretta.

I permessi sono usufruibili a partire dall’1 gennaio 2021 e hanno validità di un anno. I contrassegni attualmente in vigore decadranno il 31 dicembre.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia