Le indicazioni

Pazienti ricoverati per altre problematiche ma positivi: le direttive per gli ospedali di Cantù e Menaggio

Verranno trasferiti in aree isolate e poi dovranno essere trasferiti verso gli ospedali Hub solo nei casi più gravi.

Pazienti ricoverati per altre problematiche ma positivi: le direttive per gli ospedali di Cantù e Menaggio
Como città, 16 Ottobre 2020 ore 16:28

All’indomani delle decisioni assunte dalla direzione di Asst Lariana, insieme all’Unità di crisi e al gruppo Coordinamento Covid, per la riorganizzazione dell’ospedale Sant’Anna, questa mattina si è svolto un incontro con i rappresentanti dei medici e degli infermieri degli ospedali di Cantù e di Menaggio.

Pazienti ricoverati per altre problematiche ma positivi: le direttive per gli ospedali di Cantù e Menaggio

Sul tavolo le ultime indicazioni regionali rispetto alla gestione di pazienti ricoverati per problematiche cliniche non Covid ma risultati positivi al tampone (necessario sempre in caso di ricovero). Tali pazienti dovranno essere gestiti direttamente nel presidio ospedaliero accettante, in aree isolate e dovranno essere trasferiti verso gli ospedali Hub – come è l’ospedale Sant’Anna, in quanto dotato dei reparti di Malattie Infettive, Pneumologia e Terapia Intensiva – solo nel caso in cui sviluppino patologia Covid con necessità di assistenza in Terapia intensiva, semintensiva o Malattie infettive.

Gli ospedali di Cantù e di Menaggio dovranno pertanto riorganizzare la propria attività e i propri percorsi e assicurare in ogni reparto aree isolate. “Si tratta di attività che avevamo già definito e applicato e che ora la stessa Regione ha imposto” osserva il direttore generale di Asst Lariana, Fabio Banfi.

Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia