Cronaca
A Cantù

Pestaggio alla Mensa del povero: un uomo all'ospedale

L'episodio è successo il 10 giugno.

Pestaggio alla Mensa del povero: un uomo all'ospedale
Cronaca Canturino, 05 Luglio 2022 ore 11:44

Come anticipato sul Giornale di Cantù di sabato, venerdì 10 giugno 2022, alle 20, personale del comando di Polizia locale è intervenuto a seguito di un violento pestaggio occorso nei pressi della “Mensa del povero” di Cantù, dove gli operanti hanno trovato M.S., cittadino italiano di anni 48, dimorante a Cantù, immobilizzato sulla barella del soccorso sanitario.

Pestaggio alla Mensa del povero: un uomo all'ospedale

Sul posto, anche il fratello della vittima, con una lesione superficiale al capo ed in stato confusionale. M.S. è stato quindi trasportato e ricoverato in rianimazione, all’Ospedale Sant’Anna di San Fermo della Battaglia, in gravi condizioni ed prognosi riservata. A seguito delle indagini, condotte dalla Polizia locale, è stato identificato e deferito all’Autorità Giudiziaria il presunto autore del reato, un giovane di 20 anni, di nazionalità italiana e residente a Cantù. Lo stesso è stato indagato per aver presumibilmente colpito ripetutamente la vittima al volto, con la fibbia metallica di una cintura avvolta attorno alla mano, a mo’ di tirapugni, facendola rovinare al suolo battendo la nuca, così causandogli trauma cranico ed emorragia cerebrale. L’aggressore avrebbe agito accusando la vittima di aver rubato la bicicletta della madre. La cintura utilizzata è stata rinvenuta e sottoposta a sequestro e sono state, altresì, acquisite le immagini della videosorveglianza.

Il 30 giugno 2022, su richiesta della Procura della Repubblica, il comando di Polizia Locale ha eseguito l’ordinanza di applicazione della custodia cautelare in carcere emanata dal G.I.P. per il reato di tentato omicidio di M.S. L’indagato veniva quindi tempestivamente rintracciato, sottoposto a fotosegnalamento e condotto presso la Casa Circondariale di Como.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter
Necrologie