Cronaca
la denuncia

Ponte Chiasso, ruba delle carte di credito: rintracciato grazie ai tentativi di pagamento

Uno straniero, irregolare sul territorio italiano, è stato fermato e denunciato a piede libero

Ponte Chiasso, ruba delle carte di credito: rintracciato grazie ai tentativi di pagamento
Como Pubblicazione:

Ponte Chiasso, ruba delle carte di credito: rintracciato grazie ai tentativi di pagamento.

Ponte Chiasso, ruba delle carte di credito: rintracciato grazie ai tentativi di pagamento

La Polizia di Frontiera di Ponte Chiasso ha denunciato in stato di libertà un giovane richiedente asilo in Svizzera, in quanto resosi responsabile di furto su un’autovettura, ai danni di un cittadino italiano residente nella vicina Confederazione.

Nel pomeriggio del 4 luglio2023, infatti, si è recato negli Uffici della Polizia di Frontiera di Como un cittadino italiano residente in Svizzera, il quale voleva presentare denuncia in quanto era stato vittima di un furto perpetrato pochi minuti prima sulla propria autovettura parcheggiata in via Bellinzona, nel quartiere di Ponte Chiasso; dall’autovettura erano stati rubati documenti, carte di credito e altri oggetti personali.

Poco dopo l'accaduto ha ricevuto alcuni sms di alert sul proprio smartphone che segnalavano dei tentativi di utilizzo delle proprie carte di pagamento. Sulla base di queste segnalazioni - in totale 3 tentativi di acquisto - è stata avviata un’attività di polizia giudiziaria che ha permesso di rintracciare da parte di una pattuglia della Polizia di Frontiera di un cittadino algerino intento a utilizzare le carte rubate per effettuare acquisti in un’attività commerciale del centro di Como; solo uno dei tentativi era però andato a buon fine.

Lo straniero rintracciato, è stato trovato in possesso anche di una parte della refurtiva, che successivamente è stata riconsegnata alla vittima. L’algerino - irregolare sul territorio italiano - è stato denunciato in stato di libertà per i reati di furto aggravato, indebito utilizzo e falsificazione di strumenti di pagamento e inottemperanza all’ordine del Questore di Cagliari a lasciare il territorio italiano.

Fondamentale per l’attività d’indagine è stata l’attivazione da parte del denunciante del servizio di sms alert delle movimentazioni bancarie.

Seguici sui nostri canali