Cronaca
Grido d'allarme

Ponte Chiasso senza gas, rubinetti e caldaie spenti. I residenti: "Siamo in difficoltà"

Dall'alba di domenica 22 agosto a Ponte Chiasso è senza gas per via di guasto.

Cronaca Como città, 25 Agosto 2021 ore 10:49

Dall'alba di domenica 22 agosto a Ponte Chiasso è senza gas per via di guasto. I residenti sono stati invitati a spegnere le caldaie e chiudere i rubinetti centrali. Una situazione che sta mettendo in difficoltà parecchie famiglie, in particolare le persone anziane.

Ponte Chiasso senza gas, rubinetti e caldaie spenti. I residenti: "Siamo in difficoltà"

A parlare è la responsabile del vicinato, Maririta Berti.

"In questi tre giorni sono stati smontati moltissimi contatori che si sono trasformati in vere e proprie fontane, sono state aperte grandi buche un po' ovunque e l'acqua esce a dismisura dalle tubature del gas, ma è anche uscita da fornelli e caldaie andate poi in blocco. Ovviamente problemi più grandi per coloro che sono in vacanza e quindi non hanno potuto provvedere, ma solo sperare che le loro caldaie non siano da buttare. Poter parlare con un dirigente responsabile dell'azienda: impossibile. Sono tantissime le persone anziane in gran difficoltà ed anche famiglie con bimbi piccolissimi".

Nella serata di ieri per diverse ore c'è stata un'interruzione dell'acqua, che questa mattina, mercoledì 25 agosto 2021. risulta essere tornata "anche se con poca pressione", precisa Berti.

La mancanza di informazioni

"Almeno la metà dei residenti è stata informata repentinamente ed esclusivamente grazie a Facebook e il Controllo del Vicinato; solo in via Brogeda 15 è stato attaccato un foglio A4 da parte di "2iReteGas" per avvisare, un altro ieri in via Rossini staccatosi quasi subito e volato via; gli addetti dell'azienda hanno suonato i campanelli in diverse abitazioni, ma non dappertutto. Nessun'altra informazione alla popolazione. Dagli addetti che stanno lavorando alacremente da domenica, abbiamo ricevuto le informazioni più disparate e fantasiose ma la più insistente ed accreditata fra tutte è che siano stati invertiti i tubi dell'acqua con quelli del gas, di fatto anche telefonando al numero verde del pronto intervento dell'azienda la risposta è che non si sa quando verrà risolto il problema, la raccomandazione di tenere chiusi i rubinetti centrali e spegnere le caldaie e quando l'erogazione sarà ripristinata, ognuno di noi dovrà contattare un idraulico".

4 foto Sfoglia la gallery

 

Necrologie