Cronaca
A Como

Diabetici Larius: la nuova associazione si presenta

Appuntamento mercoledì 25 maggio, alle ore 17.30, nella Sala Bianca del Teatro Sociale a Como.

Diabetici Larius: la nuova associazione si presenta
Cronaca Como città, 23 Maggio 2022 ore 17:07

Mercoledì 25 maggio, alle ore 17.30 nella Sala Bianca del Teatro Sociale a Como, verrà presentata ai cittadini e alle istituzioni la nuova associazione Diabetici Larius, associazione di promozione sociale iscritta nel Registro Unico Nazionale Terzo Settore, costituitasi lo scorso 11 marzo.

Diabetici Larius: la nuova associazione di promozione sociale si presenta

“L’appuntamento di mercoledì sarà l’occasione per presentarci - spiega il presidente Mario Ronchetti - per far conoscere la nuova realtà e illustrarne scopi e finalità. Puntiamo soprattutto a fare rete tra i malati per fare tesoro delle problematiche e delle esperienze di ciascuno, nella consapevolezza che la condivisione costituisce un valido supporto per affrontare meglio la malattia”.

Diabete e cucina, diabete e attività sportiva, prevenzione e qualità della vita saranno tra i temi che in collaborazione con il personale sanitario di Asst Lariana - con cui l’associazione si sta convenzionando - verranno trattati e presentati al pubblico in occasione delle prossime iniziative. In Italia, nel quadriennio 2017-20, poco meno del 5% della popolazione adulta di 18-69 anni ha riferito una diagnosi di diabete (Fonte Dati Sorveglianza Passi (Progressi delle Aziende Sanitarie per la Salute in Italia); la sorveglianza Passi si caratterizza come una sorveglianza in sanità pubblica che raccoglie, in continuo e attraverso indagini campionarie, informazioni dalla popolazione italiana adulta (18-69 anni) sugli stili di vita e fattori di rischio comportamentali connessi all’insorgenza delle malattie croniche non trasmissibili e sul grado di conoscenza e adesione ai programmi di intervento che il Paese sta realizzando per la loro prevenzione, ndr).

La prevalenza di diabetici cresce con l’età

La prevalenza di diabetici cresce con l’età (è il 2% nelle persone con meno di 50 anni e supera di poco il 9% fra quelle di 50-69 anni), è più frequente fra gli uomini che fra le donne (5,3% vs 4,1%), nelle fasce di popolazione socio-economicamente più svantaggiate per istruzione o condizioni economiche, fra i cittadini italiani rispetto agli stranieri, e nelle regioni meridionali (in particolare in Basilicata e Campania) rispetto al Centro e al Nord Italia.

Il diabete è fortemente associato ad altri fattori di rischio cardiovascolari

Il diabete è fortemente associato ad altri fattori di rischio cardiovascolari, quali l’ipertensione e l’ipercolesterolemia, l’eccesso ponderale e la sedentarietà, che risultano molto più frequenti in questo gruppo di popolazione. Oltre il 52% delle persone con diabete riferisce una diagnosi di ipertensione (vs 18% fra le persone senza diagnosi di diabete) e oltre il 43% una diagnosi di ipercolesterolemia (vs 21%). Il 71% riferisce di essere in eccesso ponderale (IMC ≥ 25, vs 41%) e, di questi, solo il 42% sta seguendo una dieta per cercare di perdere peso. Il 49% delle persone con diabete è completamente sedentario (vs 36% nelle persone senza diagnosi di diabete) e il 23% fuma (vs 25%)

Il diabete è una malattia metabolica, caratterizzata da un aumento del glucosio nel sangue (iperglicemia) per l’incapacità dell’organismo di metabolizzare in maniera corretta i carboidrati, a causa dell’insufficiente produzione di insulina da parte del pancreas. Si distinguono un diabete di tipo 1 che comporta la dipendenza dall’insulina e interessa il 10% dei malati e un diabete di tipo 2 che interessa il 90% dei malati. Familiarità e soprattutto scorretti stili di vita (sedentarietà, obesità, fumo) sono tra le cause principali della malattia.

"Queste realtà rivestono un ruolo di grande importanza"

“Diamo il benvenuto all’associazione - sottolinea Giuseppe Carrano, diabetologo, responsabile della Casa di Comunità Napoleona a Como - Queste realtà grazie alle iniziative di informazione e sensibilizzazione che promuovono sulla malattia, rivestono un ruolo di grande importanza. Insistere sulla prevenzione è fondamentale, così come lo è ricordare che il diabete lo si combatte anche con lo sport, lo sport fa bene a tutti e bisogna muoversi, e a tavola, con una dieta corretta, sia sotto il profilo della qualità che della quantità”.

Alla presentazione di mercoledì, interverrà il direttore generale di Asst Lariana, il dottor Fabio Banfi. Modera l’incontro la giornalista Francesca Guido. Ingresso libero.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter
Necrologie