Menu
Cerca

Processo Brivio: in aula l’ex moglie

Sarà ascoltato, come ammesso dalla Corte, anche un «supertestimone».

Processo Brivio: in aula l’ex moglie
Marianese, 19 Gennaio 2018 ore 12:16

Processo Brivio: in aula l’ex moglie dell’architetto Alfio Molteni. Giovedì, 19 gennaio, è andato in scena in Tribunale a Como, davanti alla Corte D’Assise, un nuovo capitolo della vicenda giudiziaria che vede imputati Alberto Brivio e Vincenzo Scovazzo.

Processo Brivio: in aula l’ex moglie

Questa volta in aula è stata chiamata anche l’ex moglie di Molteni, Antonia Badan. Molteni aveva paura in quei mesi di intimidazioni serrate e violente che poi sono sfociate nel delitto di Carugo e nella sua morte davanti al cancello della casa del padre.

Le minacce

Brivio, commercialista con studio a Mariano Comense, indicato dalla Procura come presunto mandante, ha visto sfilare davanti a sè diversi teste tra cui anche Roberto Casati che sarebbe dovuto essere una figura chiave della giornata di giovedì, ritenuto colui che presentò Rugolo proprio a Brivio. Casati non è stato interrogato, in quanto il Pm, dopo le sue dichiarazioni di minacce ricevute in quei mesi, ha chiesto venisse aperta un’indagine sulla vicenda arrivata a sorpresa in aula.

Il supertestimone ammesso dalla Corte

Aldo Turconi, coaudiovato da Christian Bertossi, ha poi tenuto il controinterrogatorio dei vari teste tra cui alcuni testimoni del delitto, due dipendenti dello studio Molteni, la collaboratrice dell’avvocato del professionista morto. In udienza anche la donna che è stata l’ultima a vedere e sentire Molteni, parlando con lui al telefono finché questi raggiunse la casa del padre, proprio la sera dell’omicidio. Sarà ascoltato, come ammesso dalla Corte, anche un «supertestimone». Giovedì prossimo non ci sarà udienza a Como, Brivio sarà impegnato a Roma davanti alla Cassazione.

Necrologie