Cronaca
Olgiate Comasco

Protezione civile e Frontiere di Pace insieme per una grande raccolta di cibo per la popolazione ucraina

Consegnato e trasportato in chiesetta a Maccio il primo carico di cibo, medicinali e generi di prima necessità.

Cronaca Olgiate, 18 Gennaio 2023 ore 09:52

Protezione civile di Olgiate Comasco e Frontiere di Pace, gruppo di volontari attivo nella parrocchia di Maccio, insieme per una grande raccolta di cibo per la popolazione ucraina.

Protezione civile, capannone aperto due pomeriggi alla settimana per accogliere chi dona cibo e medicinali - Il video

I volontari del gruppo comunale di Protezione civile sono operativi nel capannone in via dei Baietti, a Olgiate Comasco. Nei pomeriggi di martedì e sabato, dalle 14 alle 17, porte spalancate per accogliere tutti coloro che contribuiscono alla grande raccolta a sostegno del progetto "Un bilico per Kharkiv e Kherson". La raccolta proseguirà per tutto il mese di gennaio.

Ritirati i primi 2 quintali di cibo e generi di prima necessità

Nel pomeriggio di ieri l'incontro tra i volontari della Protezione civile olgiatese e quelli di Frontiere di Pace, per la consegna dei primi 2 quintali di cibo a lunga conservazione, prodotti per l'igiene personale e per l'infanzia. Nel capannone di via dei Baietti è stato ritirato il materiale donato da cittadini che hanno colto al volo l'invito a sostenere il progetto umanitario.

Protezione civile di Olgiate Comasco e Frontiere di Pace
Foto 1 di 3
IMG_9703 (2)
Foto 2 di 3
IMG_9702 (1)
Foto 3 di 3

Chiesetta di Maccio trasformata in magazzino

Come documentato dal Giornale di Olgiate, negli ultimi mesi la chiesetta di Maccio, frazione di Villa Guardia, è stata riconvertita a magazzino di stoccaggio di tutto ciò che verrà trasportato in Ucraina e consegnato direttamente dai volontari di Frontiere di Pace. E anche nel pomeriggio di martedì 17  gennaio cibo, medicinali e generi di prima necessità raccolti dalla Protezione civile di Olgiate Comasco sono stati trasferiti nell'edificio di culto a Maccio. Tutto pronto per l'allestimento di ulteriori bancali da trasportare nelle devastate città di Kharkiv e Kherson grazie alla missione umanitaria che impegnerà Frontiere di Pace tra la fine di gennaio e la prima settimana del mese di febbraio.

Seguici sui nostri canali
Necrologie