Cronaca
per gli uffici aperti al pubblico

Questura di Como: ecco cosa cambia per passaporti, porto d'armi e licenze

Questura di Como: ecco cosa cambia per passaporti, porto d'armi e licenze
Cronaca Como città, 14 Marzo 2020 ore 08:11

Considerati gli sviluppi della situazione sanitaria correlata all’emergenza epidemiologica da Covid-19 ed i provvedimenti adottati dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri per contrastare e contenere l’epidemia, si comunica che, da lunedì 16 marzo 2020 e fino a cessate esigenze, gli uffici aperti al pubblico della Divisione Polizia Amministrativa e Sociale della Questura di Como seguiranno, nei confronti dell’utenza, le seguenti linee operative.

Sportello passaporti

Anche alla luce dell’oggettiva difficoltà a lasciare il Territorio Nazionale a causa delle restrizioni sui voli e sulla movimentazione dei cittadini italiani verso le altre nazioni, si invitano tutti i cittadini sia a differire gli appuntamenti già presi per la presentazione delle istanze di passaporto, accedendo direttamente tramite internet all’“agenda passaporti online”, dove l’utente potrà scegliere se cancellare l’appuntamento o scegliere una data successiva; che a differire al ritiro del titolo ad emergenza terminata. Si fa presente che saranno, in ogni caso, valutate le istanze presentate per motivi di lavoro, di necessità o di salute, che dovranno essere inviate al seguente indirizzo urp.quest.co@pecps.poliziadistato.it.

Per posticipare un appuntamento fissato tramite il sito www.passaportonline.polziadistato.it occorre prima cancellare il precedente e poi inserire il nuovo. Infine, le richieste di urgenze per motivi di lavoro, di necessità o di salute, potranno essere inviate ai seguenti indirizzi: urp.quest.co@pecps.poliziadistato.it e urp.co@poliziadistato.it

Ufficio porto d'armi

Gli utenti residenti nel comune di Como, che devono consegnare la documentazione relativa al rilascio del porto d’armi o richiedere informazioni relative alle armi, saranno ricevuti solo previo appuntamento da calendarizzare; si invitano, pertanto i cittadini ad inviare apposita istanza al seguente indirizzo di posta elettronica: armiesplosivi.quest.co@pecps.poliziadistato.it. Per i cittadini residenti in altri comuni della provincia la consegna dell’istanza avverrà come di consueto presso il Comando Stazione Carabinieri competente. Anche il ritiro dei Porto d’Armi avverrà solo su appuntamento che sarà possibile fissare scrivendo all’indirizzo mail armiesplosivi.quest.co@pecps.poliziadistato.it .

Ufficio licenze

Con riferimento alle richieste di licenze di Polizia anch’esse dovranno essere inviate digitalmente all’indirizzo di posta elettronica ammin.quest.co@pecps.poliziadistato.it , seguendo le indicazioni previste dall’art. 38 del D.P.R. 28.12.2000 nr. 445 e dall’art. 65 del D. lgs 7 marzo 2005, nr. 82. Qualora non l’utente non sia in possesso della firma digitale, potrà inviare l’istanza con firma autografa, corredata di copia della Carta di identità o del passaporto. Le marche da bollo possono essere sostituite dall’attestazione telematica di avvenuto pagamento o dalla materiale apposizione delle stesse sull’istanza. Le licenze, una volta concesse, saranno inviate direttamente all’indirizzo di posta elettronica certificata del richiedente.

Necrologie