Menu
Cerca
Olgiate Comasco

Rifiuti abbandonati, il Comune lancia l’operazione “Bosco pulito”

Invito ai cittadini: sabato 6 marzio mattinata di pulizia partendo da Baragiola e via Variola.

Rifiuti abbandonati, il Comune lancia l’operazione “Bosco pulito”
Cronaca Olgiate, 28 Febbraio 2021 ore 16:03

Rifiuti abbandonati in gran quantità sul territorio di Olgiate Comasco, dopo reiterate sollecitazioni il sindaco lancia l’operazione “Bosco pulito”.

Rifiuti, inciviltà e l’esigenza di una reazione condivisa

E’ di sabato, pubblicata dal Giornale di Olgiate, l’ultima raccolta di segnalazioni che documenta rifiuti abbandonati qua e là tra boschi e prati. Via Cappelletta, Fossi di Rongio, zona alle spalle del depuratore della Boselli, Nuova Varesina. Ma l’elenco è più nutrito. Basterebbe fare un giro anche in centro, ad esempio in piazza Italia, per capire quanta inciviltà lasci il segno. Nell’occasione, come già fatto all’inizio dell’anno, il consigliere di minoranza Igor Castelli ha sottolineato la mancanza di attenzione al fenomeno dello scarico abusivo di rifiuti. Lo stesso avevano fatto alcuni cittadini, indicando in particolare la zona di Baragiola bersagliata dall’abbandono di materiali.

La reazione del sindaco: mattinata di pulizia nei boschi

Rompendo gli indugi, il primo cittadino Simone Moretti organizza una mattinata di raccolta rifiuti, partendo da Baragiola. “Raccogliendo le disponibilità di tanti cittadini espresse anche su questo gruppo, volevo avvisare per tempo che sabato 6 marzo dalle 10 alle 12.30 ci troveremo a Baragiola nei pressi della cava e di via Variola per effettuare una pulizia dei nostri Bbschi dai rifiuti abbandonati. Le segnalazioni raccolte attraverso le foto e gli articoli sui giornali meritano l’attenzione da parte di tutti noi, dall’Amministrazione comunale alla cittadinanza tutta. Se da una parte il Covid ci ha dato la possibilità di farci riscoprire boschi e sentieri, dall’altra questa maggiore frequentazione ha alzato il livello di attenzione e di sensibilità green sul fenomeno dell’abbandono dei rifiuti”

I danni all’ambiente

Il sindaco sottolinea anche i danni causati all’ambiente dall’abbandono di rifiuti. “A tal proposito conviene ricordare l’entità dei danni che i rifiuti abbandonati possono provocare all’ambiente ricordando i tempi che gli oggetti più comunemente abbandonati impiegano per degradarsi: mozziconi di sigaretta: 2 anni; sacchetti di plastica: più di 10 anni; lattine: da 20 a 80 anni; pneumatici d’auto: 100 anni
– bottiglie di vetro: non si degradano mai. Ora è facile capire quanto sia importante tenere il bosco pulito e fare in modo che tutti rispettino queste regole basilari. Vi aspettiamo sabato mattina con guanti e scarpe adatte”

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Necrologie
Idee & Consigli