STORIE SOTTO L'OMBRELLONE

Rifiuti in strada a Carimate: Federico e Matteo puliscono la sporcizia

Il Giornale di Cantù regala ai lettori di PrimaComo.it le più belle storie raccontate nel corso del 2020 sulle pagine del nostro settimanale. Una piacevole lettura sotto l'ombrellone.

Rifiuti in strada a Carimate: Federico e Matteo puliscono la sporcizia
Canturino, 10 Agosto 2020 ore 10:27

Alcuni automobilisti hanno scambiato la via per Asnago a Carimate per una discarica a cielo aperto, gettando rifiuti di ogni sorta dal finestrino o addirittura sostando con tutta calma anche in pieno pomeriggio e depositando rifiuti anche ingombranti. E’ così che due giovani hanno deciso di armarsi di guanti e sacchetti dell’immondizia e di ripulire l’intero tratto.

Rifiuti in strada a Carimate: Federico e Matteo puliscono la sporcizia

L’iniziativa è stata di Federico Allievi, 23 anni residente a Carimate, e dell’amico Martino Gatti, di Milano. «Spesso percorro questo tratto di strada per raggiungere la vicina stazione di Cantù Asnago dove prendo il treno per recarmi all’università – spiega Allievi – E purtroppo ogni volta mi imbatto in moltissimi rifiuti di ogni genere. Il punto preso di mira è la stradina poco prima del ponte del fiume, qui vengono gettati lavandini, contatori della luce, rifiuti edili, addirittura valigie e tanto altro, tra cui anche molte siringhe e addirittura ovuli di cocaina». Stufo di veder sempre questa sporcizia davanti agli occhi, Federico aiutato dall’amico milanese, ha deciso di pensare da sè alla pulizia della strada: «L’obiettivo era di ripulire l’intera strada, e curiosi di vedere quanti sacchi dell’immondizia avremmo riempito – dice ancora Allievi – e purtroppo il risultato è stato superiore alle nostre aspettative. Era ormai da tempo che i rifiuti sul ciglio della strada e all’interno di essa non venivano raccolti. Purtroppo praticamente tutte le volte che ho percorso questa strada ho sempre visto e segnalato alle autorità comunali il degrado, credo che troppe persone, dotate di poco senso civico, considerano la strada come un grosso bidone dell’immondizia, nel quale gettare i rifiuti dal finestrino dell’auto. Dimostrando così di non avere rispetto nè per l’ambiente nè per le altre persone».

Collaborazione

Federico in passato ha già più volte segnalato il problema sia al sindaco di Carimate Roberto Allevi sia al sindaco di Cantù Alice Galbiati, essendo quello un tratto principalmente di competenza di Cantù ma che è immediatamente attaccato a comune di Carimate. Entrambi i sindaci sono stati disponibili e hanno cercato di intervenire quando sollecitati, ma purtroppo il problema continua a persistere. «Tempo fa il comune di Carimate ha fatto installare una telecamera che però punta l’altro lato della strada e quindi è impossibile prendere con le mani nel sacco chi sia stato, sarebbe utile metterne una che riprenda il punto di strada in questione. Inoltre avevo scritto una mail al sindaco Allevi affinchè sollecitasse il proprietario del terreno adiacente alla zona, presa come discarica, a ristabilire la rete di recinzione che è stata buttata giù, come fosse una sorta di deterrente per questi individui che entrano e abbandonano questi rifiuti. So che il primo cittadino si è adoperato per contattare il proprietario ma ad oggi nulla, così abbiamo deciso noi di ripararla nei migliori dei modi. Ora, fiducioso di una risposta dei due sindaci alla mia ennesima mail, approfitto per segnalare la mancanza di un marciapiede che in quella strada conduce alla stazione di Cantù, così da poter permettere a tutti coloro che percorrono quella strada di camminare in sicurezza ed essere anch’esso un ostacolo per questi maleducati».

(Giornale di Cantù, sabato 22 febbraio 2020)

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia