Aggressione tra i richiedenti asilo, agente spara e uccide. Aperta inchiesta

Ecco quanto emerge da una prima ricostruzione dei fatti.

Aggressione tra i richiedenti asilo, agente spara e uccide. Aperta inchiesta
Cronaca 07 Ottobre 2017 ore 15:00

Intorno alle 2 di questa notte a Brissago, in Svizzera, è stato richiesto un intervento alla Centrale operativa per un problema di ordine pubblico.

Agente spara uccide: aperta inchiesta

Il Ministero Pubblico comunica che in relazione all'intervento di polizia avvenuto questa notte a Brissago presso una struttura privata che ospita asilanti e che ha visto la morte di un 38enne richiedente l'asilo dello Sri Lanka, è stata aperta la relativa inchiesta d'ufficio per chiarire eventuali responsabilità da parte dell'agente che ha aperto il fuoco. Sono in corso gli accertamenti tecnico scientifici sul luogo dei fatti. Per oltremodo garantire l'assoluta imparzialità degli esami, di queste verifiche tecniche sono stati incaricati gli specialisti della polizia scientifica di Zurigo. Sia l'agente di polizia coinvolto che le altre persone presenti sono stati assunti a verbale di interrogatorio. Alla luce dei fatti appurati, il Magistrato non ha ritenuto necessario applicare misure coercitive nei confronti delle persone interrogate.

_______________________________________

L'intervento per sedare una rissa

Ore 9.30 - Sul posto per il primo intervento sono giunte una pattuglia della Polizia cantonale e una pattuglia della Polizia comunale di Ascona, allontanatasi in breve tempo per altro intervento. Visto il coinvolgimento di diversi richiedenti l'asilo è stata quindi richiesta anche una seconda pattuglia della Polizia cantonale che ha raggiunto il luogo.

L'uomo aveva in mano un coltello

Gli agenti della Polizia cantonale all'esterno dello stabile hanno preso contatto con due richiedenti l'asilo facendosi accompagnare all'interno dell'edificio. Secondo una prima ricostruzione e per cause che l'inchiesta dovrà stabilire, sul pianerottolo di un appartamento è uscito all'improvviso dalla porta un terzo richiedente l'asilo che, brandendo due coltelli, si è scagliato contro i due richiedenti l'asilo che si trovavano insieme agli agenti.

Agente spara e uccide

A garanzia dell'incolumità di tutti i presenti, un agente della Polizia cantonale ha sparato con la pistola ferendo gravemente l'aggressore. Gli agenti gli hanno da subito prestato i primi soccorsi e successivamente sono giunti i soccorritori del Salva che, dopo i soccorsi d'emergenza, ne hanno constatato la morte. Incolumi gli altri presenti. È stato predisposto un sostegno psicologico per gli agenti intervenuti.

Necrologie