anzano del parco

“Se ce la fai, lancialo tu sul furgone”: il post-it dell’operatore ecologico che ha fatto infuriare un residente

Il cittadino ha chiesto spiegazioni in Comune.

“Se ce la fai, lancialo tu sul furgone”: il post-it dell’operatore ecologico che ha fatto infuriare un residente
Erba, 04 Agosto 2020 ore 10:23

“Se ce la fai, lancialo tu sul furgone”. E’ la frase, scritta su un post-it, che un residente di Anzano del Parco ha trovato sul proprio sacco dell’immondizia non ritirato.

Il post-it dell’operatore ecologico che ha fatto infuriare un residente

A lamentarsi, sui social ma anche direttamente con il Comune, è un residente di via Piave. “Martedì, come di consueto, ho portato i rifiuti, per quanto riguarda il nero più di uno visto che ho fatto lavori in casa e nel bosco – ha spiegato – Un sacco in particolare conteneva un telo in tessuto-non-tessuto bagnato e sinceramente temevo non lo ritirassero per via che fosse materiale bagnato, ma mai mi sarei aspettato di trovare il messaggio che si vede in foto: nessuna motivazione segnata per quanto riguarda problematiche, ma un testo degno del miglior Gino Bramieri”.

Insomma un’ironia da parte dell’operatore che non è piaciuta al residente che non ha trovato nessun’altra spiegazione ufficiale sul sacco non ritirato.

“Ora mi chiedo – prosegue – C’è un limite di peso che non so? La procedura dell’azienda che ritira dice proprio che devono riuscire a lanciarlo? Non è che magari possono utilizzare la scaletta di cui se non sbaglio sono forniti i mezzi? Ora cosa faccio? Lo lascio fino a martedì e lascio un biglietto di chiamarmi per lanciarlo, visto che l’ho sollevato e non pesa nemmeno così tanto. Anche perché secondo loro come ci è arrivato fino a lì?”.

Alla fine il residente si è recato in Comune per chiedere spiegazioni. “Mi hanno confermato che non ci sono vincoli – ha spiegato – E mi hanno assicurato che inoltreranno foto e richiesta spiegazioni all’azienda che si occupa del servizio”.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia