Cronaca
l'operazione

Spaccio ed estorsione, due arresti a Lurate Caccivio

Nell’intero corso dell’attività sono state contestate 58 cessioni di sostanza di stupefacenti ad oltre 15 assuntori.

Spaccio ed estorsione, due arresti a Lurate Caccivio
Cronaca Olgiate, 17 Marzo 2020 ore 12:23

I militari della Stazione Carabinieri di Lurate Caccivio hanno dato esecuzione alla misura cautelare in carcere, emessa dal Tribunale di Como, nei confronti di S.G., cittadino italiano, 37enne, residente a Lurate Caccivio, per reati connessi con lo spaccio di stupefacenti ed estorsione e di R.T., cittadino italiano, 23enne, residente a Lurate Caccivio, per reati connessi con lo spaccio di stupefacenti.

Spaccio ed estorsione, due arresti a Lurate Caccivio

L’attività d’indagine, avviata nel mese di novembre 2019, ha permesso di svelare un’illecita attività finalizzata allo spaccio di sostanze stupefacenti, cocaina e hashish, nella fascia di territorio che delimita il confine della provincia di Como, in particolare nell’area boschiva più comunemente conosciuta con il nome di “Castello” e presso l’abitazione di S.G. a Lurate Caccivio. S. G., inoltre, sarebbe stato protagonista di reiterate richieste estorsive nei confronti di una persona residente in provincia di Como. Singolari le modalità con cui sono giunte le richieste di denaro. Sono state chieste in più occasioni somme di denaro (50, 80 e 100 euro) alla vittima affinché questi pagasse le spese legali cui aveva dovuto procedere un detenuto (del quale era rimasto vittima per lesioni colpose) con la minaccia che, qualora non avesse adempiuto, i parenti di quest’ultimo si sarebbero vendicati. Motivazione, tra l'altro, del tutto inventata.

Nell’intero corso dell’attività sono state contestate 58 cessioni di sostanza di stupefacenti ad oltre 15 assuntori, con sequestri di dosi di cocaina e hashish a carico degli stessi. Gli arrestati, concluse le formalità, sono stati portati alla Casa Circondariale di Como Bassone a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

Necrologie