Menu
Cerca

Arrestato il presunto autore materiale della sparatoria a Carugo

Tutti gli sviluppi sull'indagine sono stati illustrati in una conferenza stampa.

Cronaca 31 Agosto 2017 ore 14:22

Sparatoria a Carugo. Intorno alla mezzanotte di martedì, in via Piave a Carugo, sono stati esplosi due colpi di pistola, uno dei quali ha colpito alla gamba un marocchino di 25 anni. Il giovane straniero era stato poi trasportato all'ospedale di Cantù da alcuni amici. Questa mattina alle 11 al Comando Provinciale di Como si è tenuta una conferenza stampa dove sono stati illustrati gli sviluppi dell'indagine.

Sparatoria a Carugo, la ricostruzione

All'incrocio tra via Diaz e via Piave, dopo la mezzanotte di martedì, sono stati esplosi alcuni colpi, uno dei quali ha ferito il giovane marocchino. I residenti che avevano sentito i colpi di pistola hanno subito allertato le Forze dell'ordine. Un testimone ha visto il ferito che si aggirava all'interno della sua corte condominiale, lasciando tracce di sangue, salire su una Ford Fiesta di colore scuro. La macchina, dandosi poi alla fuga, ha fatto poi scendere il marocchino davanti all'ospedale di Cantù.

C'è un arresto

Fortemente indiziato come autore materiale della sparatoria, Gianfranco Raffa di Carate Brianza, classe 1979. L'uomo, fortemente indiziato per tentato omicidio in concorso e porto della pistola in luogo pubblico, è un pluripregiudicato per reati al patrimonio, detenzione di armi e ricettazione. Per lui è scattato il fermo concesso dal Pm. Si presume quindi sia stato lui l'autore materiale della sparatoria. Si continuano invece a cercare il complice e l'arma che ha sparato. Per ora è stato trovato soltanto lo scooter a bordo del quale i due aggressori viaggiavano. Il ferito ha riconosciuto il suo aggressore, confermandone quindi la colpevolezza. L'operazione è stata condotta dalla Tenenza di Mariano Comense in collaborazione con i Carabinieri di Cantù

Le parole del Comandate della Compagnia di Cantù

Il Comandante dei Carabinieri di Cantù, Gabriele Lo Conte, ha spiegato: "Questo successo investigativo è avvenuto in pochissimo tempo, la Tenenza di Mariano Comense ha raccolto gravi indizi di colpevolezza su un pluripregiudicato residente a Carate Brianza. Le indagini sono ancora in corso, questo è solo un successo parziale. Il Pm ha disposto il fermo per colui che noi riteniamo il materiale esecutore dell'agguato. Indagini ancora in corso per rintracciare la seconda persona che riteniamo essere il complice".

Il movente

Resta ancora da chiarire il movente che ha portato alla sparatoria. I Carabinieri hanno spiegato che tra le piste sulle quali si sta indagando c'è quella del traffico di stupefacenti.

 

VIDEO

Da Como, Laura Mosca

Necrologie