Nel lecchese

Sparatoria a Olginate: l’uomo non ce l’ha fatta

La vittima sarebbe stata raggiunta da diversi colpi di arma da fuoco.

Sparatoria a Olginate: l’uomo non ce l’ha fatta
Erba, 13 Settembre 2020 ore 15:02

Aggiornamento: Non ce l’ha fatta Salvatore De Fazio, vittima della sparatoria a Olginate avvenuta nel primo pomeriggio di oggi, domenica 13 settembre 2020 nella frazione di Santa Maria. L’uomo, 47 anni, è morto prima dell’arrivo all’ospedale Manzoni di Lecco dove era stato trasportato a sirene spiegate. LEGGETE TUTTI I DETTAGLI SU PRIMALECCO.IT

Sparatoria a Olginate: uomo in condizioni gravissime

Sanitari e forze dell’ordine sono impegnati dalle 13.40 nel lecchese, più precisamente a Olginate, per soccorrere un uomo gravemente ferito in una sparatoria. L’allarme per l’evento violento è scattato una manciata di minuti prima delle 14 di oggi, domenica 13 settembre 2020.

Poche le informazioni al momento disponibili: i medici del 118 inviati sul posto, in frazione Santa Maria, tra via al Crotto e via Albegno, nei pressi del Monastero di Santa Maria La Vite, stanno cercando di stabilizzare l’uomo raggiunto da diversi colpi di arma da fuoco. Sono state anche messe in atto le manovre rianimatorie. Il quadro clinico al momento è estremamente critico.

Mentre i sanitari si stanno prodigando per salvare la vita all’uomo, le forze dell’ordine (sul posto oltre ai Carabinieri di Lecco e Merate sono intervenuti anche gli uomini della Questura ) stanno cercando di ricostruire cosa sia esattamente successo e chi abbia premuto il grilletto.

C’è un secondo ferito

Non solo ma nella sparatoria ci sarebbe un secondo ferito che è stato soccorso poche decine di metri sopra il primo, nella zona dei condomini di via Al Crotto.

La lite di stanotte

Proprio a Olginate questa notte i Carabinieri sono dovuti intervenire per ben due volte per una violenta lite scoppiata in via Cantù come raccontato da primalecco.it. In un primo momento, intorno a mezzanotte, un giovane di 25 anni residente a Calolzio averebbe raccontato a sanitari e forze dell’ordine di essere caduto da solo. Un’ora e mezza più tardi secondo intervento, sempre in via Cantù , a poca distanza. Sanitari e Carabinieri hanno trovato lo stesso giovane, nuovamente ferito e lo hanno trasportato in ospedale in codice giallo in trauma cranico.

Ora i Carabinieri stanno tentando di capire se l’episodio violento di stanotte e la sparatoria di oggi siano in qualche modo collegati.

 

Più fotografie e dettagli su primalecco.it

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia