Cronaca
A Saronno

Taglio del nastro al centro vaccinale di Saronno, verrà utilizzato anche per la Bassa Comasca

Tutte le fasce tricolori del territorio presenti all'inaugurazione, con due speranze: che i cittadini possano essere vaccinati qui e che si torni presto alla normalità.

Taglio del nastro al centro vaccinale di Saronno, verrà utilizzato anche per la Bassa Comasca
Cronaca Bassa Comasca, 10 Aprile 2021 ore 13:00

Lunedì le prime somministrazioni. Stamattina, sabato 10 aprile, il taglio del nastro alla presenza delle autorità civili, religiose, militari e politiche del centro vaccinale di Saronno realizzato all'interno della palestra dell'ex Pizzigoni. Presenti anche tutti i sindaci del territorio.

Centro vaccinale di Saronno, "ora è il momento di guardare avanti"

Tante fasce tricolore accanto a quella del sindaco Augusto Airoldi questa mattina all'ex Pizzigoni per il taglio del nastro dell'hub vaccinale che da lunedì aprirà le operazioni di somministrazione. Un centro fortemente voluto dall'Amministrazione e in cui hanno creduto tutti i livelli istituzionali comprese Ats, presente con il coordinatore Covid Marco Magrini e Regione rappresentata questa amttina dal Presidente del Consiglio Regionale Alessandro Fermi e dal consigliere Samuele Astuti.

"La parola chiave è il gioco di squadra, anche a livello nazionale dove forze politiche che si sono combattute negli anni e mesi scorsi hanno deciso di unirsi perchè c'è esigenza di mettere in sicurezza il paese - ha dichiarato il senatore dem Alessandro Alfieri - Si è visto il cambio di passo con il generale Figliuolo e l'unico modo per tornare alla normalità è vaccinare quante più persone possibile. Se oggi si apre questa struttura è per il gioco di squadra fra tutte le autorità di ogni livello, sanitarie, regionali e nazionali. Ringrazio i sindaci, che in questi mesi hanno fatto miracoli, i sanitari e i medici di base che stanno lavorando in tutta la Regione. In bocca al lupo, vi chiediamo scusa per i ritardi e gli errori, ora è il momento di voltare pagina, guardare avanti e fare sforzi tutti insieme".

IL TOUR NEL CENTRO VACCINALE ALL'EX PIZZIGONI

I sindaci: "Ora speriamo i cittadini vengano mandati qui"

Tra strette di mano, congratulazioni e segnali di speranza, tutti i sindaci presenti sono concordi in un augurio: quello che finalmente i loro cittadini possano venire vaccinati qui e non negli hub più lontani (anche nel Milanese) come invece avviene ora.

Giudici (Caronno Pertusella): "Pronti col servizio di accompagnamento"

Il sindaco di Caronno Pertusella Marco Giudici:

"Abbiamo bisogno di un centro vaccinale nel Saronnese, anche a Caronno avevamo messo a disposizione un intero plesso scolastico. Scelta dell'Ats ricaduta sulla Pizzigoni e sono comunque contento, spero tanto che le prenotazioni dei nostri concittadini portino qui perchè ancora oggi ne arrivano tante su Milano. Abbiamo messo a disposizione coi nostri volontari un servizio di accompagnamento ma portarli a Milano è difficile. Spero che da domani, con applicazione Poste, si possa finalmente dare la possibilità ai nostri concittadini di potersi vaccinare in massa per uscire al più presto da questa situazione di emergenza".

Oleari (Turate) e Campi (Gerenzano): "Speriamo ci porti alla normalità"

I sindaci di Turate Alberto Oleari e di Gerenzano Ivano Campi:

"Sarà un utile servizio per i nostri cittadini e le nostre comunità, speriamo possa portar frutto e portarci a una vita normale e serena. Ringraziamo a nome di tutti i nostri cittadini tutte le persone che lavoreranno qui. L'invito è di far affluire tutti i nostri cittadini qua e non distribuirli in punti più lontani. Grazie a Regione, Saronno e quanti hanno contribuito per realizzare questo centro importante".

Zauli (Rovellasca): "Campagna ora marcia a pieno ritmo"

Il sindaco di Rovellasca Sergio Zauli:

"L'hub di Saronno gestito dal pool dei Medici Insubria è un punto fondamentale per la campagna vaccinale del Saronnese e della Bassa Comasca. Spero che Ats ora dia possibilità ai rovellaschesi di fare qui i vaccini. E' un punto importante perchè la campagna vaccinale marci a pieno ritmo e ci liberi da questo Covid".

Necrologie