Cronaca
alcol e violenza

Tentano di rubare alcolici al supermercato e picchiano il vigilante: fermati due comaschi

Due episodi in una sola sera: uno straniero ubriaco minacciava i passanti fuori da un supermercato.

Tentano di rubare alcolici al supermercato e picchiano il vigilante: fermati due comaschi
Cronaca Como città, 15 Marzo 2021 ore 19:07

Tentano di rubare alcolici al supermercato: fermati due comaschi.

Tentano di rubare alcolici al supermercato: fermati due comaschi

Alle 17 circa di sabato 13 marzo 2021 le Volanti della Questura di Como si sono portate presso un supermercato in via Boldoni in seguito ad una segnalazione per rissa in atto. Gli agenti hanno fermato sul posto una coppia di cittadini italiani, R. E. classe ’91 e T. G. classe 2000, entrambi residenti in città e già noti per diversi precedenti penali e di polizia per reati contro il patrimonio.

Avevano tentato di rubare degli alcolici all’interno del supermercato, e, colti sul fatto dall’addetto alla vigilanza, si sono scagliati contro di lui per guadagnare la fuga, provocandogli diverse lesioni. Pertanto sono stati arrestati per rapina impropria, in concorso tra loro, con processo con rito direttissimo ad esito del quale sono stati concessi termini a difesa e, in attesa della nuova udienza, il giudice ha disposto l’obbligo di dimora per R. E. e per T. G. l’obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria.

Minaccia con un coltello i passanti di fronte a un supermercato

Appena un’ora dopo questo intervento, un’altra segnalazione è arrivata in sala Operativa per un uomo armato di coltello intento a minacciare i passanti all’esterno di un supermercato in viale Recchi. Le Volanti, una volta giunte sul posto, si sono trovate al cospetto di un cittadino straniero armato di coltello, in evidente stato di alterazione alcolica. Grazie ad un efficace coordinamento operativo, gli agenti sono riusciti a disarmare l’uomo e ad immobilizzarlo, conducendolo infine presso la Questura per i dovuti accertamenti.

Dalle banche dati in uso alle forze di polizia, l’uomo è risultato essere A. M. D. J. classe ‘93, cittadino salvadoregno regolare sul territorio nazionale, pregiudicato con diverse segnalazioni per reati contro la persona. In accordo con la Procura della Repubblica presso il Tribunale di Como, lo stesso è stato arrestato per resistenza e violenza a pubblico ufficiale, oltre che denunciato per porto di armi od oggetti atti ad offendere. Anche per lui direttissimo in data odierna conclusosi con la concessione di termini a difesa e disposizione della
misura cautelare degli arresti domiciliari in attesa della prossima udienza, con possibilità di allontanarsi da casa solo per svolgere la sua attività lavorativa.

Necrologie