Cronaca
Tra Proserpio e Canzo

Tentano la fuga e speronano l’auto della Polizia di Stato: arrestati tre spacciatori

Il guidatore ha tentato un’ulteriore fuga a piedi ma è stato prontamente fermato dai poliziotti.

Tentano la fuga e speronano l’auto della Polizia di Stato: arrestati tre spacciatori
Cronaca Erba, 05 Maggio 2022 ore 18:26

Nella serata di ieri, mercoledì 4 maggio 2022, gli uomini della Squadra Mobile della Questura di Como hanno arrestato in flagranza di reato, per detenzione e spaccio di cocaina divisa in una trentina di “palline” e per resistenza a pubblico ufficiale per aver tentando la fuga, due uomini di origine marocchina, H.M., classe 1994, e A.Y., classe 1996,, e una donna italiana A.S., classe 1998, tutti con precedenti di polizia.

Tentano la fuga e speronano l’auto della Polizia di Stato: arrestati tre spacciatori

Una pattuglia della Sezione Antidroga della Squadra Mobile stava percorrendo il territorio di Proserpio quando si accorgeva che da una macchina con vetri laterali oscurati scendeva un passeggero e velocemente scambiava qualcosa con un gruppetto di ragazzi. Dopo essere risalito sulla stessa auto, questa ripartiva in velocità. I poliziotti, insospettiti dalle manovre della vettura, ormai in territorio di Canzo, decidevano di fermarla per identificare i passeggeri, pertanto mostravano la paletta e intimavano di accostare. Immediatamente l’uomo alla guida urtava la macchina della Polizia di Stato e tentava la fuga.

Seguiva un breve inseguimento, durante il quale dalla macchina in fuga veniva lanciato un marsupio. Il tutto terminava nel momento in cui la macchina della Squadra Mobile bloccava la corsa dei fuggitivi, anche se questi, in un tentativo disperato di dileguarsi, finivano con tutta l’auto sulla ruota anteriore della pattuglia, rompendone i supporti. Il guidatore tentava un’ulteriore fuga a piedi ma veniva prontamente fermato dai poliziotti mentre un’altra pattuglia interveniva in quel momento per bloccare il passeggero nell’auto; solo a quel punto i poliziotti si rendevano conto che nell’auto si trovava anche una donna. Recuperato il marsupio lanciato durante l’inseguimento, i poliziotti rinvenivano al suo interno una trentina di palline di cocaina per un peso totale di circa 18 grammi e circa 400 euro di piccolo taglio.

Al termine delle perquisizioni personali, inoltre, nella borsa della donna veniva rinvenuto un bilancino elettronico funzionante. Alla luce degli elementi raccolti e del tentativo di fuga, i poliziotti arrestavano i tre soggetti, su disposizione della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Como, che coordina le indagini, li sottoponevano a disposizione della stessa per l’udienza di convalida con rito direttissimo all’esito del quale i tre arrestati venivano trasportati al carcere del Bassone in regime di custodia cautelare.

Seguici sui nostri canali
Necrologie