Cronaca
Eventi

Torna a Cernobbio la rassegna Ladri di note in villa

Un ciclo di serate dalla dimensione intima e familiare, con i musicisti che introdurranno i concerti raccontando la propria storia e coinvolgendo anche il pubblico.

Torna a Cernobbio la rassegna Ladri di note in villa
Cronaca 10 Luglio 2022 ore 17:00

Torna in versione estiva la rassegna Ladri di Note in Villa, realizzata da Fondazione La Società dei Concerti di Milano in collaborazione con il Comune di Cernobbio. Da lunedì 11 luglio fino a lunedì 19 settembre, infatti, Villa Bernasconi a Cernobbio ospiterà sei concerti che vedranno protagonisti giovani talenti, alcuni dei quali, la prossima stagione, faranno parte del programma degli artisti in residenza della Fondazione.

Torna la rassegna con sei concerti

Un ciclo di serate dalla dimensione intima e familiare, con i musicisti che introdurranno i concerti raccontando la propria storia e coinvolgendo anche il pubblico, chiamato a scegliere il preferito tra i brani o i movimenti appena ascoltati, che sarà riproposto come bis. La Società dei Concerti registrerà l’esecuzione live e la invierà per e-mail agli spettatori: l’ascolto dal vivo, per sua natura estemporaneo e irripetibile, verrà così rubato e immortalato, per permettere di riassaporare l’emozione vissuta durante il concerto.

Si comincia domani

La rassegna prenderà il via lunedì 11 luglio (ore 21) con la pianista Martina Consonni, unica italiana ammessa alla prestigiosa Accademia di Kronberg in Germania, dove studia con il Maestro András Schiff; lunedì 25 luglio (ore 21) sarà la volta di Luna Costantini, pianista allieva dell’Accademia di Imola, che presenterà un programma dedicato alle mazurke di Chopin e di Skrjabin, mentre lunedì 8 agosto (ore 21) sarà di scena il duo formato dalla diciottenne violoncellista Lara Biancalana e dalla quindicenne pianista Monica Zhang, impegnate nell’esecuzione della Sonata in la maggiore per violoncello e pianoforte di César Franck e in un omaggio a Chopin.

8 foto Sfoglia la gallery

Lunedì 22 agosto (ore 21) spazio alla pianista turco-cipriota Rüya Taner che, sempre molto attenta a creare ponti tra i popoli attraverso la musica, incastona un brano del compositore Kamran Ince tra due composizioni di Liszt. Durante l’appuntamento di lunedì 5 settembre (ore 21) la sala della musica di Villa Bernasconi, luogo ideale per l’esecuzione della musica di Schubert, si trasformerà in una Schubertiade 2022, grazie al quindicenne Sebastiano Benzing che eseguirà la Sonata in la maggiore D 959 del compositore austriaco, mentre il gran finale di lunedì 19 settembre vedrà il ritorno di Monica Zhang, insieme alla violinista comasca Sofia Manvati, già vincitrice del premio “Lombardia è Musica” e pupilla di Laura Gorna e Salvatore Accardo.

Il costo del biglietto per ogni concerto, acquistabile sul sito della Fondazione www.soconcerti.it o la sera del concerto previa prenotazione allo 02/66984134 o all’indirizzo email info@soconcerti.it, è di 10 euro.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter
Necrologie