il folle gesto

Tragedia a Como il racconto: “Don Roberto conosceva il suo assassino”

Don Andrea Messaggi: "Era un uomo semplice, che aveva intuito che il signore gli aveva chiesto di portare avanti il suo ministero aiutando gli ultimi"

Tragedia a Como il racconto: “Don Roberto conosceva il suo assassino”
15 Settembre 2020 ore 11:36

Un uomo buono, generoso e vicino agli ultimi. Como, dove è stato proclamato il lutto cittadino, oggi piange la scomparsa di don Roberto Malgesini, assassinato questa mattina jn Piazza San Rocco.

Tragedia a Como il racconto: “Don Roberto conosceva il suo assassino”

Di lui parla anche Andrea Messaggi di Sant’Abbondio (nella foto): “Era un uomo semplice, che aveva intuito che il signore gli aveva chiesto di portare avanti il suo ministero aiutando gli ultimi. In accordo con la chiesa di Como, portava avanti questa missione. Abitava nella casa parrocchiale e tutte le mattine aiutava gli ultimi. Conosceva il suo assassino che purtroppo ha compiuto un gesto folle che appena ha avuto coscienza di ciò che aveva fatto si è costituito”.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia