Violate diverse norme

Trasporta animali di dubbia provenienza: multa di oltre 2mila euro

Il personale dell’ATS ha deciso di ricoverare provvisoriamente nella sua struttura tutti gli animali trasportati.

Trasporta animali di dubbia provenienza: multa di oltre 2mila euro
Bassa Comasca, 19 Novembre 2020 ore 14:22

Martedì 17 novembre 2020, il personale della Sezione di Polizia Stradale di Como, durante un ordinario servizio di controllo effettuato nel Comune di Lomazzo, ha sanzionato il conducente di un autoveicolo destinato al trasporto di animali. Violate diverse norme poste a tutela del benessere degli animali trasportati.

Trasporta animali di dubbia provenienza: multa di oltre 2mila euro

A bordo del veicolo controllato erano presenti dieci cuccioli di animali. Erano un cane pastore australiano femmina, un cane Shar Pei maschio, un cane Spitz tedesco maschio, un cane chihuahua maschio, tre cani meticci femmine, tre gatti (un maschio ed una femmina) di razza Canadian Jphynix. Nel corso del controllo, gli operatori hanno subito notato che il trasportatore, in violazione di quanto previsto dalla legge, stava effettuando un viaggio superiore alle otto ore, senza avere a bordo del veicolo la documentazione informativa obbligatoria e, soprattutto, senza aver controllato ad intervalli regolari le condizioni di benessere degli animali, come si evinceva dal fatto che il registro delle sanificazioni non fosse debitamente compilato.

Gli agenti operanti, inoltre, hanno richiesto l’intervento sul posto di personale specializzato dell’ATS Insubria, che ha constatato diverse discordanze tra la documentazione in possesso del conducente e le risultanze delle anagrafi canine nazionali e regionali. Per tale ragione, il personale dell’ATS ha deciso di ricoverare provvisoriamente nella sua struttura tutti gli animali trasportati, in attesa di una più approfondita analisi ed in attesa della documentazione indicante la provenienza e la destinazione finale dei cuccioli.

Gli operatori della Polizia Stradale, invece, hanno proceduto a contestare immediatamente al trasportatore due violazioni amministrative, comminando nei suoi confronti sanzioni pecuniarie pari complessivamente ad 2mila e 333 euro.

Food delivery
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia