Cronaca
L'operazione

Tre arresti e due denunce: proseguono i controlli a tappeto sul territorio dei Carabinieri

Due arresti per maltrattamento di familiari e uno per detenzione di stupefacenti. Le due denunce, invece, per furto

Tre arresti e due denunce: proseguono i controlli a tappeto sul territorio dei Carabinieri
Cronaca Canturino, 27 Dicembre 2022 ore 17:29

Procedono spediti i Carabinieri di Cantù nell'attività di controllo del territorio: nelle ultime settimane, sotto il periodo natalizio, le diverse stazioni hanno ottenuto diversi risultati, tra cui tre arresti (due per maltrattamenti familiari e uno per detenzione di sostanze stupefacenti) e due denunce per furto.

Tre arresti e due denunce: proseguono i controlli a tappeto sul territorio dei Carabinieri

La Compagnia Carabinieri di Cantuù nel corso della prima parte delle festività natalizie, sta proseguendo con un controllo straordinario del territorio, impiegando un elevato numero di militari, in divisa ed in borghese, dedicando particolare attenzione alla prevenzione e repressione dei reati contro il patrimonio, al controllo degli esercizi commerciali ed alla prevenzione e repressione dello
spaccio di stupefacenti.

Nell’ambito di questi servizi rinforzati di controllo del territorio, vengono impiegati giornalmente circa 80 militari con 35 pattuglie, che effettuano 80 posti di controllo nelle aree più sensibili, con lo scopo di prevenire i furti nei centri commerciali e nelle abitazioni e lo spaccio di stupefacenti, nelle zone boscose e nelle aree urbane limitrofe.

Gli arresti e le denunce

  • Militari della Stazione Carabinieri di Turate rintracciavano e traevano in arresto uno straniero pregiudicato di 46 anni, che dovrà scontare una pena di più di cinque mesi per maltrattamenti contro familiari e minaccia. Nell’ambito di un’altra attività di controllo del territorio, sempre gli stessi militari, arrestavano un italiano di 43 anni per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, poiché veniva trovato alla guida della sua auto in possesso di più di 2 etti di cocaina.
  • Militari della Stazione Carabinieri di Cermenate traevano in arresto per evasione e detenzione di sostanze stupefacenti ai fini di spaccio un pregiudicato italiano di 35 anni, poiché, senza alcuna autorizzazione, si allontanava dal luogo dove stava scontando gli arresti domiciliari ed a seguito di perquisizione, veniva trovato in possesso di circa 2 grammi di una droga sintetica chiamata MDPV (Metilenediossipirovalerone), sostanza psicoattiva con proprietà stimolanti che agisce come inibitore della ricaptazione di noradrenalina e dopamina, introdotta sul mercato intorno al 2004 come una nuova droga di sintesi e con circa 4 grammi di hashish.
  • Militari della Stazione Carabinieri di Cantù, a conclusione degli accertamenti traevano in arresto in flagranza di reato per maltrattamenti contro familiari e lesioni personali aggravate, uno straniero di 47 anni, il quale ubriaco e per futili motivi, aggrediva la moglie procurandogli la frattura delle ossa nasali con una prognosi di 30 giorni.
  • Militari del NOR - Aliquota Radiomobile, a conclusione accertamenti denunciavano in stato di libertà per furto aggravato un 20enne straniero, poiché dopo aveva rubato creme e integratori all’interno di un centro commerciale, le aveva occultate in una borsa e aveva superato le casse senza pagare.
  • Militari della Stazione Carabinieri di Lurago d'Erba, a conclusione degli accertamenti, denunciavano in stato di libertà per furto aggravato in concorso, un italiano di 21 anni e due stranieri di 21 e 22 anni, poiché in concorso tra loro, danneggiavano ed asportavano il contenuto di un distributore automatico.

Le attività straordinarie di controllo del territorio, preventive e investigative andranno avanti per tutto il periodo festivo, con l’impiego di personale in divisa e in borghese.

Controlli Carabinieri di Cantù
Foto 1 di 2
Controlli Carabinieri di Cantù
Foto 2 di 2
Seguici sui nostri canali
Necrologie