trasporto pubblico

Treni, mattinata d’inferno per i pendolari comaschi: convogli soppressi a San Giovanni e ritardi a Borghi

Un vero disastro tra le 6 e le 8 di questa mattina, 17 dicembre.

Treni, mattinata d’inferno per i pendolari comaschi: convogli soppressi a San Giovanni e ritardi a Borghi
Cronaca Como città, 17 Dicembre 2020 ore 09:13

Treni, mattinata d’inferno per i pendolari comaschi: convogli soppressi a San Giovanni e ritardi a Borghi.

Treni, mattinata d’inferno per i pendolari comaschi

Quando si dice iniziare bene una giornata. I pendolari comaschi che utilizzano la S11, la linea che dalla stazione di San Giovanni a Como porta a Milano, si sono ritrovati con i treni di punta tutti soppressi per un guasto all’infrastruttura ferroviaria. Quindi soppressi i treni in partenza da Como delle 7.03 e delle 7.48 ma anche quelli da Chiasso (sulla linea transfrontaliera) delle 6.13 e delle 6.31. Una vera ecatombe per chi questa mattina doveva recarsi al lavoro a Milano. 

Molti di loro, capendo che la situazione non si sarebbe risolta in breve, hanno scelto l’auto. Altri invece sono corsi alla stazione di Como Borghi (perché da qualche giorno alcuni convogli non partono più dal capolinea a Lago) per prendere il primo treno per Milano della linea di Trenord. Non hanno trovato di meglio. Anche il treno delle 7.10 partiva da Borghi con 10 minuti di ritardo. 

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Curiosità