le tempistiche si allungano

Troppi tamponi per chi rientra da zone a rischio. Ats: “Possibili rallentamenti nei referti”

"La situazione - rassicura Ats - si normalizzerà nei primi giorni della prossima settimana, rientrando nello standard consolidato di 48 ore".

Troppi tamponi per chi rientra da zone a rischio. Ats: “Possibili rallentamenti nei referti”
Como città, 29 Agosto 2020 ore 16:03

Ats mette le mani avanti e parla di un possibile rallentamento nella comunicazione dei referti sui tamponi. Il motivo? Troppi i tamponi da eseguire a tutti coloro che rientrano da zone a rischio.

Troppi tamponi per chi rientra da zone a rischio. Ats: “Possibili rallentamenti nei referti”

“L’elevato numero di tamponi eseguiti in questi giorni e in programma nel fine settimana, in Lombardia, sui passeggeri in rientro da Malta, Grecia, Spagna e Croazia, come da ordinanza del Ministero della Salute del 12/8/2020, potrebbe causare un rallentamento nella comunicazione dei referti fino a 96 ore – spiega in una nota l’azienda sanitaria -. La situazione si normalizzerà nei primi giorni della prossima settimana, rientrando nello standard consolidato di 48 ore. Chi avesse necessità urgenti può rivolgersi ad altra Struttura/ Laboratorio, come previsto dalla normativa”.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia