Cronaca
Politica

Truffe telefoniche agli anziani: Zoffili interroga Lamorgese

Dopo gli episodi accaduti a Canzo "Chieste campagne informative e garanzie, per evitare episodi come quelli denunciati nel comasco”.

Truffe telefoniche agli anziani: Zoffili interroga Lamorgese
Cronaca Erba, 21 Gennaio 2021 ore 11:13

Truffe telefoniche ai danni di anziani, presentata interrogazione a Lamorgese da parte del deputato della Lega Eugenio Zoffili. Proprio la scorsa settimana erano stati segnalati tentativi di truffa a Canzo. Chieste "campagne informative e garanzie, per evitare episodi come quelli denunciati nel comasco”.

Truffe telefoniche agli anziani, interrogazione a Lamorgese

"Si stanno moltiplicando, in particolare in questo periodo di emergenza sanitaria, le truffe ai danni di cittadini in prevalenza anziani, tra queste anche quelle telefoniche. I truffatori si inventano sempre nuove modalità, e hanno escogitato delle tecniche subdole che sfruttano la pandemia e la conseguente situazione di bisogno delle persone fragili, sole o non autosufficienti per sottrarre denaro. Negli scorsi giorni, in particolare, l’amministrazione comunale di Canzo ha avvisato la popolazione di non aver attivato alcun servizio di consegna della spesa a domicilio in cambio di un pagamento anticipato e che richieste telefoniche di tale natura, che erano state fatte a cittadini anziani, dovevano considerarsi tentativi di raggiro da parte di truffatori, che si spacciavano per operatori comunali".

Le parole del deputato erbese Eugenio Zoffili

"Queste truffe sono tanto più gravi, e offensive per la collettività, quanto più avvengono ai danni dei soggetti più vulnerabili, come nel caso degli anziani o dei minori di età, ho provveduto a depositare insieme ai colleghi della Lega Nicola Molteni, Alessandra Locatelli e Claudio Borghi un’ interrogazione al Ministro dell'interno, Luciana Lamorgese, chiedendo quali urgenti iniziative il governo intenda adottare per contrastare efficacemente il diffondersi di queste truffe nel comune di Canzo, nei territori limitrofi della provincia di Como e nel resto del Paese per garantire la sicurezza dei cittadini nell'utilizzazione della telefonia fissa e mobile, anche prevedendo opportune e capillari campagne di informazione sia sull'esistenza di simili truffe, sia sulle modalità per difendersi da esse, con particolare riguardo all'esigenza di tutela dei soggetti più vulnerabili". Così Eugenio Zoffili, deputato comasco e Presidente del Comitato Bicamerale di controllo sull'attuazione dell'accordo di Schengen, di vigilanza sull'attività di Europol e di controllo e vigilanza in materia di immigrazione

Necrologie