Menu
Cerca

Vaccino antinfluenzale 2017: quando e dove farlo nel comasco

E' partita la campagna per il vaccino antinfluenzale 2017. Ecco tutti i dettagli su quando e dove vaccinarsi e chi è chiamato a farlo.

Vaccino antinfluenzale 2017: quando e dove farlo nel comasco
Cronaca 30 Ottobre 2017 ore 15:37

E' partita la campagna per il vaccino antinfluenzale 2017. Ats Insubria in collaborazione con Asst Lariana, Sette Laghi e Valle Olona è pronta a sostenere i soggetti a rischio. Ecco dove e quando vaccinarsi e chi è chiamato a farlo.

Vaccino antinfluenzale 2017: chi deve vaccinarsi

In un momento di rinnovata scoperta delle vaccinazioni, Ats Insubria è in prima linea per l'antinfluenzale 2017. La campagna partirà effettivamente il 6 novembre prossimo e ci si potrà vaccinare fino alla fine di dicembre. Chi è chiamato a farlo? Questo tipo di vaccino è fortemente consigliato ai soggetti fragili che possono maggiormente soffrire i rischi di contrarre l'influenza e avere delle complicanze. Interessati sono quindi in particolare gli anziani (over 65), le donne in gravidanza, ma anche soggetti con patologie croniche e a rischio esposizione come gli operatori sanitari.

Un occhio di riguardo da quest'anno avranno i 65enni. I nati nel 1952 infatti quest'anno riceveranno per iscritto un invito a vaccinarsi. Si tratta di quasi 17mila persone sul territorio di Ats Insubria, dei quali circa 7mila nel comasco. A questi soggetti verrà proposta una doppia vaccinazione: l'antinfluenzale e la antipneumococcica. Quest'ultima infatti è un'efficace protezione contro polmoniti, meningiti, sepsi, batteriemie e otiti causate da questo batterio. La vaccinazione prevede due somministrazioni: la prima nella stessa seduta dell’antinfluenzale e la seconda in un periodo successivo dopo circa un anno.

Gli obiettivi

L’obiettivo complessivo per il 2017 è di vaccinare sempre più persone rispetto all'anno precedente. Il totale dei vaccinati 2016 in Ats Insubria era di 163.195 soggetti di cui 143.427 over 65. L'agenzia si propone in questa stagione di aumentare la copertura vaccinale sia dei soggetti anziani che dei soggetti più giovani al 75%. Nella stagione 2016/2017 hanno ricevuto il vaccino circa 20mila soggetti a rischio. Per il 2017 sono state acquistate per il nostro territorio circa 190mila dosi di vaccino antinfluenzale, con la possibilità di acquistarne ulteriori in caso di necessità, dei quali 63mila circa andranno a Asst Lariana.

Dove vaccinarsi

Le informazioni utili per i comaschi sono disponibili su www.ats-insubria.it/aree-tematiche/vaccinazioni/vaccinazione-antinfluenzale. Troverete infatti il calendario vaccinale con le date e gli orari in cui è possibile vaccinarsi.

Perché vaccinarsi

"L’influenza è una malattia che ricorre in ogni stagione invernale - ha sottolineato Vittorio Bosio, direttore socio sanitario dell'Asst Lariana che metterà a disposizione 8 sedi aziendali (4 dedicate in via esclusiva ai bambini), - può avere un andamento imprevedibile e impegna importanti risorse del Sistema Sanitario Nazionale e Regionale. Anche se viene considerata un’affezione non grave, può portare a patologie respiratorie molto severe e determinare un peggioramento delle condizioni di salute di persone affette da malattie come il diabete, le malattie cardiovascolari o immunitarie. Soprattutto nelle persone anziane e nei bambini il rischio di complicanze è maggiore rispetto alla popolazione adulta. L’unico modo per prevenire l’insorgenza della malattia o per contrastarne l’evoluzione è vaccinarsi. La paura di eventuali effetti collaterali o di una scarsa efficacia del vaccino non è sostenuta da evidenze scientifiche”.

Necrologie