Cronaca
Sicurezza

Vigili del fuoco, formazione specifica durante l'emergenza coronavirus

Sono state anche predisposte apposite procedure per bonificare apparecchiature e ambienti.

Vigili del fuoco, formazione specifica durante l'emergenza coronavirus
Cronaca Como città, 30 Marzo 2020 ore 16:04

Vigili del fuoco: formazione specifica a causa dell'emergenza coronavirus, tra bonifiche dei mezzi, delle apparecchiature e anche degli ambienti esterni.

Vigili del fuoco sempre attivi

Il personale operativo del Comando di Como prosegue fino al 3 aprile con una turnazione da 24 ore per assicurare il soccorso tecnico urgente in tutte le sedi permanenti e volontarie nel territorio provinciale e al contempo limitare gli spostamenti casa-lavoro del personale. Con apposite procedure i Vigili del fuoco di Como applicano costantemente tutti i contenuti delle disposizioni e delle linee guida emanate dal capo del Corpo e dal dipartimento dei Vigili del fuoco per la gestione degli interventi di soccorso, che comprendono le procedure igieniche e operative da adottare sia durante che al termine dell’intervento, i mezzi e le dotazioni minime, la pianificazione delle misure per garantire la resilienza e la continuità operativa delle strutture territoriali.

La formazione prima di tutto

Una precisa attività di informazione è svolta costantemente nei confronti di tutti i Vigili del fuoco, anche con il qualificato contributo dei medici del Comando, sui rischi legati all’emergenza epidemiologica in atto e sulle responsabilità dei singoli lavoratori in tema. Il Comando, oltre alla normale dotazione già prevista per gli interventi Nbcr (Nucleare, Batteriologico, Chimico, Radiologico) dispone di una adeguata quantità di materiali detergenti e disinfettanti nonché di dispositivi di protezione individuale (mascherine, guanti, etc.), utili a prevenire ogni possibile forma di contagio, all’interno delle sedi di servizio o negli scenari di intervento. Sono state anche predisposte apposite procedure per bonificare apparecchiature od ambienti, anche esterni, a scopo di prevenzione o a fronte di situazioni potenzialmente sospette di contaminazione. L’operatività del dispositivo di soccorso è ad oggi regolarmente assicurata in tutte le sedi permanenti e volontarie per soddisfare tutte le richieste pervenute dai cittadini, ai quali si rinnova l’invito a rimanere in casa, in un spirito corale con tutte le Istituzioni del territorio e nella condivisione degli obiettivi del Governo. Fatte salve le priorità di soccorso, il Comando rimane inoltre disponibile collaborare, quale struttura del Sistema di protezione civile, per alcune specifiche attività di supporto e assistenza alla popolazione, che potrà essere pianificata in costante raccordo con la Prefettura.

Necrologie