Cronaca
Villa Guardia

Volontari arrivati in Ucraina: accolti a braccia aperte a Lviv, città colpita dai missili russi

Non si ferma lo slancio di solidarietà nei confronti della popolazione colpita dall’esercito russo.

Volontari arrivati in Ucraina: accolti a braccia aperte a Lviv, città colpita dai missili russi
Cronaca Olgiate, 10 Ottobre 2022 ore 19:16

Volontari della parrocchia di Maccio ancora in Ucraina, per il sesto viaggio di consegna di aiuti umanitari.

Volontari arrivati nel pomeriggio a Lviv

La nuova missione ha preso il via nel primo pomeriggio di ieri, domenica 9 ottobre, dall’oratorio parrocchiale di Maccio: due furgoni più un terzo della parrocchia di Rebbio. Destinazione Lviv (Leopoli), il seminario greco cattolico dello Spirito Santo. Dopo un giorno di viaggio, oggi pomeriggio l’arrivo e l’accoglienza a braccia aperte in seminario.

Un carico di circa 4.000 chilogrammi di aiuti umanitari

Per la parrocchia maccese, sono presenti cinque volontari. Mentre raggiungevano l’Ucraina sono stati aggiornati sulla situazione di tensione causata dai nuovi attacchi missilistici effettuati dall’esercito russo. Pesantemente colpita la capitale Kyiv (Kiev) e altre regioni, tra cui quella di Leopoli. Gli aiuti umanitari sono in particolare cibo, vestiti e medicinali. Circa 4.000 chilogrammi raccolti grazie all’intraprendenza della parrocchia di Maccio e di quella di Rebbio e alla generosità dei molti che continuano a donare.

L’amicizia con Kharkiv

Domani i volontari valuteranno l’opportunità di riprendere il viaggio e raggiungere la città di Kharkiv, devastata da costanti bombardamenti. Lo scorso agosto una delegazione di volontari di Maccio aveva consegnato 3.500 chilogrammi di aiuti, partecipando alla distribuzione a 1.100 persone in condizioni di bisogno. E proprio per restituire una testimonianza diretta del senso delle missioni umanitarie in Ucraina, sabato 15 ottobre i volontari presenteranno un videoreportage: alle 21 nella palestra comunale di via Tevere, a Villa Guardia. L’occasione per ascoltare, porre domande e confrontarsi con i volontari da mesi attivi nel fare la spola tra Italia e Ucraina.

 

Seguici sui nostri canali
Necrologie