Cultura
A Cantù

Al San Teodoro lo spettacolo sulle donne che hanno fatto l'Italia

Lo spettacolo è gratuito, eventuali offerte andranno alla popolazione ucraina.

Al San Teodoro lo spettacolo sulle donne che hanno fatto l'Italia
Cultura Canturino, 08 Marzo 2022 ore 11:34

Appuntamento speciale giovedì 10 marzo alle 21, al Teatro San Teodoro di Cantù che, in occasione della Giornata Internazionale della Donna, ospita lo spettacolo "Italiane! Le donne che hanno fatto l'Italia".

Al San Teodoro lo spettacolo sulle donne che hanno fatto l'Italia

Lo spettacolo, della compagnia teatrale Equivochi, è con l'attrice e drammaturga canturina Beatrice Marzorati, 34 anni, e Paui Galli. I testi sono a cura di Marzorati, tecnica e regia Davide Scaccianoce, musica dal vivo Riccardo Tagliabue.

4 foto Sfoglia la gallery

Madri, figlie, sorelle, mogli... Principesse, popolane, artiste, scienziate, imprenditrici, sono tante, tantissime le donne cui dovremmo oggi essere grati per aver fatto l'Italia, ognuna con il proprio personalissimo e prezioso contributo. Attraverso una serie di brevi narrazioni, ripercorreremo la lunga strada compiuta fino ad oggi soffermandoci sui ritratti di alcune grandi donne accompagnati da musiche e canzoni dal vivo. Per festeggiare la Festa della Donna, ricordando una Storia "al completo" e costruendo un futuro migliore per tutte e tutti.

"Si tratta di una narrazione su alcune donne italiane che hanno personalmente contribuito a fare l'italia - spiega Marzorati - . Parliamo di regine, come Margherita e Teodolinda, ma anche di artiste come Artemisia Gentileschi, oppure imprenditrici come Marisa Bellisario, tra le prime dirigenti d'azienda italiane".

Le offerte andranno al popolo ucraino

Per accedere al teatro è necessario esibire il Green Pass rafforzato e indossare mascherine di tipo FFP2. Lo spettacolo è gratuito, ma si consiglia la prenotazione scrivendo a info@equivochi.com. Le offerte raccolte al termine dell'evento saranno donate a sostegno del popolo ucraino.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter
Necrologie