Cultura
Martedì 25 ottobre

Al via la stagione concertistica del Teatro Sociale di Como: inaugura il pianista Taverna

Vincitore di numerosi premi, la sua carriera lo ha portato ad esibirsi in tutto il mondo nelle più importanti sale e stagioni musicali.

Al via la stagione concertistica del Teatro Sociale di Como: inaugura il pianista Taverna
Cultura Como città, 19 Ottobre 2022 ore 14:25

Prenderà il via settimana prossima, martedì 25 ottobre 2022, la stagione concertistica del Teatro Sociale di Como. Quel giorno si prenderà l'intera scena il pianista di fama internazionale Alessandro Taverna, alle ore 20.30, in un concerto in collaborazione con Arte & Musica sul Lario 2022.

Al via la stagione concertistica del Teatro Sociale di Como: inaugura il pianista Taverna

Indicato dalla critica musicale inglese come “successore naturale del suo grande connazionale Arturo Benedetti Michelangeli”, Alessandro Taverna possiede una creatività musicale capace di “far sorgere un sentimento di meraviglia come una visita alla sua nativa Venezia”. Vincitore di numerosi premi, la sua carriera lo ha portato ad esibirsi in tutto il mondo nelle più importanti sale e stagioni musicali: Teatro alla Scala di Milano, Teatro San Carlo di Napoli, Teatro Petruzzelli di Bari, Teatro Comunale di Bologna, Musikverein di Vienna, Royal Festival Hall e Wigmore Hall di Londra, Konzerthaus di Berlino.

Nel programma scelto accompagnerà il pubblico in un viaggio dalle atmosfere oniriche e sonorità accese dell’Andante spianato e Grande Polacca Brillante di Chopin, passando dal virtuosismo brillante di Liszt che si esibì proprio sul palco del Sociale nel 1837, durante il suo soggiorno lariano. A chiudere, gli estrosi e trascinanti Études-Tableaux di Rachmaninov che raccolgono l’eredità del romanticismo di Chopin e Liszt portandolo verso nuovi orizzonti pianistici.

Le opere di Chopin, Liszt e Rachmaninov

L'Andante spianato e Grande Polacca brillante op. 22 è una composizione scritta in due riprese tra il 1830 e il 1835 da Fryderyk Chopin (1810-1849) e caratterizzata dalla fusione tra due momenti musicali psicologicamente contrapposti. L'Andante spianato era stato concepito inizialmente come un Notturno per il suo tono sentimentale e crepuscolare, ma successivamente l'autore pensò di
accostarlo all'estroversa vivacità della Polacca.

Si passa poi al pianismo raffinato di Franz Liszt (1811-1886) con Venezia e Napoli, un omaggio all'Italia. Il pezzo fu scritto nel 1859 e si compone in tre movimenti: Gondoliera, che è una elegante variazione di un tema popolare veneziano; Canzone, intrisa di un nostalgico canto; Tarantella, con una vivace e brillante tessitura ritmica. Tra le numerose parafrasi di Liszt, la Paraphrase de concert sur Rigoletto S.434 del 1859, sul Rigoletto di Verdi, rappresentato otto anni prima, è una delle più riuscite. Liszt lo parafrasa in uno spirito d’improvvisazione, ossia senza fedeltà all’originale: attorniati di virtuosistiche figurazioni del pianoforte, i diversi temi o motivi si combinano liberamente tra un’introduzione e una coda.

Il M° Taverna chiuderà il concerto con gli Études-tableaux di Sergej Vasil'evič Rachmaninov (1873-1943), che compose questa raccolta di quadri nel 1911, utilizzando una ricchissima tavolozza sonora e un’incredibile varietà di strutture e di sonorità, che dimostrano più di qualunque parola quanto vasta e sfaccettata fosse l’espressività del grande compositore russo.

Abbonamenti e biglietti

È ancora possibile acquistare abbonamenti alla concertistica: 7 concerti a 95 euro. Biglietti in vendita online sul sito del Teatro Sociale di Como e alla biglietteria del Teatro a 20 euro più prevendita.

Seguici sui nostri canali
Necrologie