Cultura
Olgiate Comasco

Arte, musica e canzoni omaggiando Jannacci e Davide Van De Sfroos

Applausi agli eventi proposti dal circolo culturale Dialogo: oggi mostra ancora aperta.

Arte, musica e canzoni omaggiando Jannacci e Davide Van De Sfroos
Olgiate Pubblicazione:

L’arte del compianto Mario Caracca, le canzoni di Enzo Jannacci e Davide Van De Sfroos: serata riuscitissima al Medioevo di Olgiate Comasco.

Mostra di pittura

Inaugurata venerdì sera 10 novembre, la mostra allestita dal circolo culturale Dialogo ha visto la partecipazione del vicesindaco Paola Vercellini, del critico d’arte Luigi Cavadini e dell’artista Silvano Bricola. Omaggio alla pittura di Mario Caracca e l’invito esplicito di Manrico Zoli, socio di Dialogo, a valorizzare gli artisti olgiatesi, meritevoli di uno spazio museale, se non fisico almeno virtuale, utilizzando la tecnologia e il metaverso. Mostra aperta anche nel pomeriggio odierno, domenica 12 novembre, dalle 15 alle 18.

Tributo a Enzo Jannacci

Nella stessa serata di venerdì, Dialogo ha proposto lo spettacolo dei “Sem chi inscì cui Scusaritt”, davanti a un centinaio di persone radunate nell’auditorium del centro congressi Medioevo. In particolare, omaggio alle canzoni di Enzo Jannacci, all’espressività del dialetto passando anche per alcuni brani di Davide Van De Sfroos.

Applausi, canzoni ritmate dal battimani, in una travolgente sequenza conclusa a suon di bis.

Presentazione del romanzo di Renata Casolini

E nella serata di sabato 11 novembre Dialogo ha ospitato Renata Casolini, presentando il suo romanzo. Con l’autrice ha dialogato l’editore Fabio Cani, Alessandra Benestante e Anna De Cato hanno letto alcuni brani del libro.

L’iniziativa di solidarietà per l’Ucraina

Dialogo, in abbinamento alle iniziative culturali, promuove anche la raccolta di generi alimentari per la popolazione ucraina ancora oppressa dalla guerra: è possibile consegnare tonno e carne in scatola, zucchero, olio, biscotti, legumi, riso e latte (anche per neonati), portandoli al Medioevo negli orari di apertura della mostra.

Seguici sui nostri canali