lo spettacolo

Barbablù 2.0 in streaming dal San Teodoro per le terze medie il 25 novembre

La celebre piece teatrale che vede protagonista Laura Negretti in scena per la Giornata contro la Violenza sulle Donne.

Barbablù 2.0 in streaming dal San Teodoro per le terze medie il 25 novembre
Canturino, 22 Novembre 2020 ore 15:42

In occasione del 21° anniversario della Giornata Internazionale per l’Eliminazione della Violenza contro le Donne, l’Assessorato alle Pari Opportunità del Comune di Cantù organizza per le classi terze delle scuole secondarie di primo grado della Città, la visione dello spettacolo teatrale “Barbablù 2.0”, in scena mercoledì 25 novembre 2020 alle 11.00, in diretta streaming dal Teatro Comunale San
Teodoro.

Barbablù 2.0 in streaming dal San Teodoro per le terze medie il 25 novembre

Lo spettacolo, prodotto da Teatro in Mostra e scritto da Magdalena Barile, vedrà in scena Laura Negretti e Alessandro Quattro, sotto la regia Eleonora Moro; una pièce che ha ormai superato il traguardo delle centocinquanta repliche, dopo il debutto di successo durante la stagione teatrale 2015/2016 nel prestigioso Teatro di Chiasso.

In modo lucido e disincantato viene affrontato il tema della violenza di genere, ambientando la famosa favola Barbablù nel XXI secolo in una ricca provincia del nord Italia, per non scadere in facili stereotipizzazioni e scusanti.

L’Amministrazione Comunale, in questo particolare anno segnato dall’epidemia da Covid-19, ha deciso di promuovere la rappresentazione in forma virtuale, per non perdere un’importante occasione di riflessione sulla tematica, sulle conseguenze e sull’impatto sociale che la violenza contro le donne comporta. Altro obiettivo di fondamentale importanza dell’amministrazione canturina è il sostegno alla promozione della cultura nella sua forma teatrale, nonostante i divieti imposti con il recente Dpcm 3.11.2020 e l’obbligata chiusura delle sale.

Le classi che non avranno potuto partecipare a questo fondamentale momento educativo potranno visionare la registrazione dello
spettacolo, che verrà distribuita esclusivamente a scopo didattico alle scuole del territorio nei giorni immediatamente successivi.

Negretti: “Grazie all’assessore alle Pari Opportunità, una vera guerriera”

“Chi mi conosce immaginerà dunque il grande senso d’impotenza nel vedere sospese, a causa dell’emergenza sanitaria, la ventina di repliche programmate nelle settimane vicine al 25 novembre; giornata mondiale contro la violenza sulle donne. Mi sono sentita disarcionata e disarmata dell’unica arma in mio possesso per difendere le donne da questa disumana ingiustizia – racconta l’attrice protagonista, Laura Negretti – Da qui la mia sensazione di essere inutile in questo novembre 2020 e a maggior ragione ripensando al mese di novembre degli ultimi cinque anni; ogni giorno, dei trenta giorni del mese, una battaglia, a difesa delle donne, combattuta dal palcoscenico”.

“Ma poi è arrivata la telefonata di una donna guerriera che ha scelto di continuare a combatterla questa battaglia e di permettere a me di farlo anche in un momento storico in cui la mia arma, quella del teatro, sembrava inefficace – prosegue l’attrice – La guerriera è l’Assessore alle Pari Opportunità e Sport della Città di Cantù Antonella Colzani che anziché rimandare ad altra data Barbablù ha deciso di proporlo proprio il 25 novembre in diretta streaming. Antonella ha scelto di continuare a lottare per le donne, ha trovato un nuovo modo per farlo e ha deciso che gli spettatori saranno i ragazzi e le ragazze delle classi di terza media della città di Cantù; i giovani uomini di domani a cui non è mai troppo presto spiegare quanto male possa fare un uomo e le giovani donne di domani a cui non è mai troppo presto insegnare a riconoscere i campanelli d’allarme nascosti in storie d’amore dove l’amore non c’è. Antonella ha scelto di continuare a resistere con e per la cultura e di permettere a chi di cultura vive di continuare a lavorare”.

Food delivery
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia